GAYCATION, il documentario realizzato da Ellen Page

Gaycation di Ellen Page

Il 29 febbraio arriverà negli Stati Uniti il canale tv via cavo di VICE, la rivista internazionale fondata nel ’94 in Canada. Il nuovo canale, chiamato VICELAND, si propone di portare 24 ore su 24 contenuti originali, molti dei quali in formato seriale, secondo la tradizione di VICE (per farvi un’idea di cosa si intende per “tradizione di VICE”, date un’occhiata al canale YouTube). Tra queste serie originali, il 2 marzo, debutterà GAYCATION, un documentario realizzato da Ellen Page e dal suo amico Ian Daniel – entrambi gay dichiarati – che hanno viaggiato per (quasi) tutto il mondo esplorando la cultura LGBTQ di ogni Paese.

Se siete convinti di vivere in una parte del mondo dove non esistono persone gay, vi sbagliate.

Dal Giappone al Brasile, dalla Giamaica agli Stati Uniti, i due hanno incontrato persone straordinarie e hanno ascoltato le loro storie.

Sono in viaggio per esplorare cosa significa essere lesbica, gay, bi o trans nel mondo. E il mio amico Ian verrà con me.

Vogliamo partecipare alle celebrazioni, documentare le battaglie, sentire l’amore e l’odio [nei confronti delle persone LGBTQ, ndt], e portare a casa ogni storia umana che incontreremo lungo la strada.

Questa è la nostra GAYCATION.

GAYCATION, tra Pride e omofobia

Come spiega Ellen Page, nella serie ci saranno momenti di gioia e di Pride, ma anche momenti da molto pelo sullo stomaco. Come si può intravedere nel video di presentazione di VICELAND, Ellen e Ian hanno persino incontrato un poliziotto che avrebbe ucciso persone omosessuali perché: “Per me sono peggio degli animali. Ogni porcilaia deve essere ripulita. Se ne incontro, me ne occupo personalmente.”

Insomma, GAYCATION si prospetta un viaggio interessante e, in attesa di sapere se e come verrà distribuito in Italia, ne potete avere un assaggio guardando il primo episodio:



Potrebbero interessarti anche

Top