Come viene giudicato “Mente Autism” da un’insegnante

Mente Autism

Il Neurofeedback permette di monitorare l’attività elettrica cerebrale e presentarla al paziente in tempo reale tramite uno schermo. Così facendo il paziente potrà imparare a conoscere la sua attività cerebrale e in seguito cercare di modificarla.

ll Neurofeedback rileva, attraverso l’utilizzo di elettrodi, l’attività elettrica del cervello. I risultati vengono trasmessi ad un computer che li trasforma in dati da visualizzare sul monitor e quindi decifrabili dall’utente. Il soggetto così facendo si sottopone a questo trattamento e potrà imparare e osservare a “gestire” la sua attività cognitiva e raggiungere gli stati desiderati in modo volontario.

Durante una sessione di Neurofeedback, sulla testa vengono posizionati degli elettrodi e altri messi sulle orecchie. In questo modo si rilevano le attività cerebrali del soggetto. L’elettroencefalogramma (EEG) viene acquisito e trasmesso al computer che lo registra. All’inizio non ci sono molti cambiamenti, ma poi diventano pian piano più duraturi.

La Tecnica Neurofeedback è un sistema che si avvale di una fascia, facile da utilizzare, che, composta di elettrodi e auricolari, viene utilizzata per 40 minuti nella propria casa dal bambino ogni giorno. Gli effetti positivi riscontrati nella maggior parte di coloro che l’hanno utilizzata si manifestano con l’aumento del rilassamento e della concentrazione. Così gli educatori hanno più tempo per lavorare con i soggetti affidati loro e ottenere più risultati per quanto riguarda l’apprendimento, il comportamento e la riduzione dei disturbi.

In molti paesi il Neurofeedback è una tecnica comune e utilizzata in molti ambiti. Ci sono molte opportunità di utilizzo ma poco sfruttate, anche se nei prossimi anni si riscontrerà un aumento dell’utilizzo di questa tecnica.

Introduzione su Mente Autism

Mente Autism possiede classe 2 CE certificazione medica. AAT medica è ISO 13485.

Mente Autism fornisce qualità clinica EEG a 4 canali con circuiti e sensori all’avanguardia.

Qui sotto troviamo la testimonianza di un’insegnante la cui alunna Jade grazie a Mente Autism è diventata sempre più comunicativa già dopo solo due settimane compiendo grandi passi avanti.

Opinione di un’insegnante che cura un bambino autistico

Sono un’insegnante pre-scuola, attualmente insegno in una classe di scuola materna di bambini di 4 anni. Tra i miei studenti, ho il piacere di curare una bambina meravigliosa e molto interessante, Jade.

All’inizio, mi è stato detto da sua madre che Jade stava usando quotidianamente Mente prima di frequentare la scuola.

Nelle ultime 8 settimane, l’eccitazione e l’entusiasmo della madre mi hanno contagiata e insieme abbiamo assistito a importanti miglioramenti di Jade.

Solo due settimane dopo l’inizio della terapia Mente, Jade era più comunicativa con noi insegnanti e con i compagni di classe, era più indipendente e meno soggetta a crisi emozionali.

Infatti, prima di usare la terapia, avrebbe preteso dalla madre di non lasciarla a scuola la mattina.

Quando sua madre alla fine decise di lasciarla a scuola, Jade era spesso ingestibile, a causa di episodi emozionali casuali seguiti dalla mancanza di comunicazione, comprensione e di irrequietezza.

Tutto questo è cambiato nelle ultime 8 settimane, poiché Jade ha compiuto grandi passi avanti, sotto l’aspetto comportamentale ed educativo, portandola in parità con gli studenti più performanti della mia classe.

Non solo, ora Jade è estremamente tranquilla e con la partenza della madre la mattina rimane seduta e fa cenno tranquillamente, dicendo: “arrivederci mamma, ci vediamo più tardi”, tirandole un bacio.

Connie, insegnante pre-scolastica di Jade – bambina di 4 anni / Malta

Maggiori informazioni su Mente Autism: https://www.menteautism.it/

Guarda le video testimonianze: https://www.youtube.com/channel/UCYq0FWUvxm5mQAu33kIoqDw



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top