Come organizzare il Capodanno, tra cene e frasi di buon anno

Capodanno 2015 a Rimini

Chi ha voglia di organizzare una festa di Capodanno in casa ha la certezza di risparmiare e la possibilità di dare libero sfogo alla propria fantasia e alla propria creatività con un vasto assortimento di opzioni. Si tratta della soluzione ideale per chi è intenzionato a rimanere alla larga dalla confusione e dal caos, senza per questo rinunciare al divertimento e alla compagnia. Quali sono, dunque, gli accorgimenti da adottare per dare vita a un veglione di San Silvestro perfetto e all’insegna del fai da te? Uno dei punti chiave, come si può ben immaginare, è rappresentato dal cenone: che si invitino amici, parenti, vicini di casa o colleghi di lavoro, quel che conta è essere eleganti senza sfociare in un lusso troppo ostentato.

Capodanno: il piacere della tavola

La tavola deve essere imbandita con gusto, ma ci si può sbizzarrire anche con decorazioni più o meno appariscenti, a seconda del proprio stile e della propria personalità. Non occorre che gli alimenti e i piatti siano costosi, ma quello che importa è che abbiano un tocco speciale, diverso dal solito. Potrebbe essere una perfetta occasione per sperimentare, magari con degli stuzzichini o con una torta salata nuova. E se anche qualcosa non dovesse andare per il verso giusto non c’è niente di cui preoccuparsi, perché l’atmosfera di festa farà passare subito la delusione in secondo piano, e poi ci saranno così tante delizie da mangiare che nessuno si accorgerà di quel che è venuto meno bene.

Sintonizzando la televisione su un buon film o su un cartone animato, ci si potrà godere un sottofondo piacevole e all’insegna dei tormentoni: la sera dell’ultimo dell’anno, in effetti, vengono trasmesse sempre le solite pellicole, per una tradizione che vale la pena di far conoscere anche alle generazioni più giovani. A proposito, per il Capodanno in casa ci sono diversi riti da rispettare: quello più divertente consiste nel buttare fuori dalla finestra ciò che si vuole dimenticare, o magari oggetti che non si usano più. Ovviamente lo può fare solo chi ha un giardino privato, mentre è altamente sconsigliabile cimentarsi in questa impresa nel caso in cui l’abitazione si affacci su una strada o su un luogo pubblico.

Giochi e divertimento in gruppo

Le possibilità di divertirsi dopo cena sono tante: chi vuole uscire può approfittare di uno dei numerosi concerti in piazza, del tutto gratuiti, che vengono organizzati su e giù per l’Italia, mentre chi preferisce rimanere al caldo ha solo l’imbarazzo della scelta, tra dame alcoliche e giochi in scatola. Molto dipende, ovviamente, dall’età degli invitati: se ci sono dei bambini non c’è niente di meglio della tombola, in cui i premi non saranno soldi ma caramelle, liquirizie, cioccolatini e dolcetti vari. Da evitare in tutti i modi, invece, i petardi e i fuochi di artificio fai da te, così come i “botti”: se proprio si ha voglia di ammirare uno spettacolo pirotecnico, basta guardare fuori dalla finestra e osservare quelli proposti dalle varie amministrazioni locali.

Una opzione che merita di essere presa in considerazione se si ha voglia di coniugare risate, convivialità e cultura può essere quella di andare a teatro: la sera del 31 è per tradizione legata alla messa in scena di commedie o di spettacoli comici, al termine dei quali in genere è previsto un rinfresco a base di spumante e di panettone in compagnia degli attori. Un’occasione per osservare da vicino i propri beniamini, per scattare una foto e per scambiare qualche chiacchiera, per una notte speciale e impossibile da dimenticare. Alla fine, non resterà altro da fare che scambiarsi gli auguri con le più sincere frasi di buon anno che si possano immaginare.



Tags ,

Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top