Come scegliere i serramenti

Come scegliere infissi e serramenti

I serramenti sono una parte fondamentale delle abitazioni, sono il contatto tra esterno e interno, fanno penetrare luce e aria, proteggono gli spazi interni da freddo e afa, garantiscono un’adeguata sicurezza, privacy ed efficienza energetica.

Quando si costruisce o ristruttura una casa, i serramenti sono indubbiamente gli elementi più difficili da scegliere, sia per le tante tipologie che si trovano in commercio sia per le numerose caratteristiche che ogni modello possiede; sta a noi dunque individuare quello più adatto alle nostre esigenze, considerando lo stile e il fattore economico. Quest’ultimo infatti può incidere parecchio sulla scelta dei serramenti, a volte anche in maniera negativa: pur di risparmiare, spesso, ci ritroviamo ad acquistare prodotti di bassa qualità.

Grazie ad alcune misure introdotte da Governo e Regioni, in tutta Italia sono attivi degli incentivi fiscali che agevolano l’acquisto di elementi che contribuiscono al miglioramento delle prestazioni energetiche; ad esempio, se si è interessati all’acquisto di serramenti a Torino, si potrà usufruire delle detrazioni fiscali del 65%, semplicemente certificando l’acquisto delle finestre ed effettuando il pagamento attraverso un apposito bonifico bancario; questa detrazione è valida sia per una nuova costruzione sia per la ristrutturazione.

Tipologie di serramenti e materiali

La scelta dei serramenti si rivela spesso molto difficile per via dei numerosi modelli presenti sul mercato e, se state valutando la possibilità di sostituire i vecchi infissi, è bene conoscere tutti i materiali, i sistemi di apertura e la tipologia del vetro.

I materiali utilizzati per la costruzione dei serramenti sono principalmente legno, alluminio e pvc: il primo è indubbiamente un ottimo materiale isolante termico e acustico e la sua bellezza estetica dipende dalla qualità del legno che si decide di acquistare, anche se può incidere parecchio sul prezzo finale. Gli infissi in legno possono essere verniciati con tecniche differenti tra loro, come laccature colorate coprenti, laccature a poro aperto che permettono di intravedere la venatura del legno, o semplicemente ricoperte con una vernice trasparente per conservare il colore naturale; questa tipologia di finestre è molto resistente ma necessita di una costante manutenzione.

L’alluminio invece è un materiale leggero ma resistente ai cambiamenti climatici; può essere anodizzato, ossidato o verniciato con tecniche a polveri o a sublimazione utilizzando tutti i colori della scala RAL o le realistiche finiture ad effetto legno. Anche il pvc è un ottimo isolante termico e acustico e ha un’ottima resistenza alle intemperie; questo materiale garantisce un totale isolamento dal gelo, dalla neve, dall’acqua e dal vento.

Per i materiali indicati esistono vari tipi di apertura, come quella a battente, a ribalta o scorrevole e vari combinazioni di vetri, doppio o triplo a seconda delle proprie esigenze.



Tags

Potrebbero interessarti anche

Top