Giffi Noleggi continua l’espansione: nuova sede a L’Aquila per l’azienda avezzanese

Giffi Noleggi L'Aquila

Brilla l’Abruzzo nel panorama imprenditoriale italiano: merito di Francesco Giffi e della sua azienda, la Giffi Noleggi, che continua la strategia di espansione a livello nazionale grazie all’apertura di nuove sedi fisiche, che si affiancano alla distribuzione che avviene online sulla piattaforma digitale della compagnia.

Giffi Noleggi apre quattro nuove sedi

In questo mese di settembre è stato tagliato il nastro a quattro nuovi stabilimenti, che consentiranno di ottimizzare i servizi dell’azienda in tutto il Paese: all’originaria sede di Avezzano, il nucleo da cui è partita l’avventura di Giffi Noleggi, e quelle già aperte a Pescara, Bologna e Roma, si sono aggiunte Aprilia, Frosinone, Rimini e L’Aquila, che conferma anche l’attenzione che il brand mantiene verso la regione di appartenenza.

Innovazione e tradizione viaggiano insieme

La strategia del gruppo è chiara: unire innovazione e contatto diretto, tradizione e mezzi digitali per offrire un’esperienza sempre più gratificante e completa agli utenti che per la propria attività necessitano di noleggiare mezzi professionali di ogni tipologia. In particolare, l’apertura della sede del capoluogo abruzzese consentirà di rendere più efficiente il noleggio di piattaforme aeree a L’Aquila, insieme a quello di altri macchinari come pantografi, sollevatori telescopici o miniescavatori.

L’Abruzzo resta centrale

L’obiettivo di Giffi Noleggi è chiaro: consolidare la propria leadership nel mercato italiano del noleggio generalista in Italia, senza perdere come detto il legame col territorio abruzzese, cercando di smuovere un contesto nazionale piuttosto fermo su logiche ormai datate. Intraprendenza e lungimiranza sono infatti due volani per il successo commerciale, insieme all’utilizzo strategico delle nuove forme di comunicazione e contatto con il cliente.

Espansione dimensionale e strategica

È proprio per questa capacità che la Giffi Noleggi è riuscita in pochi anni a trasformarsi da azienda locale a leader nazionale del proprio comparto, con sedi in tutta Italia e un business orientato anche verso il Web. A supportare questa crescita è stato anche il piano di investimenti strategici messo in campo negli ultimi anni dalla compagnia, che hanno assecondato l’espansione anche dimensionale del gruppo: nell’ultimo biennio 2016-2017 la Giffi ha investito 18 milioni di euro per sostenere l’apertura delle quattro nuove sedi e, allo stesso tempo, l’ampliamento del parco mezzi disponibili al noleggio per i clienti di tutto il Paese.

Una storia di successo

Questi numeri sono la prova della abilità imprenditoriale del patron dell’azienda, il giovane Francesco Giffi, che ha saputo intuire quale fosse la strada da percorrere per il proprio business. Nato e cresciuto ad Avezzano, Francesco Giffi ha seguito le orme paterne e maturato esperienza sin da piccolo nel campo delle imprese edili, al punto che, come racconta anche sul suo sito, ha iniziato a salire su escavatori, autocarri e gru quando andava ancora a scuola. Dopo il diploma la svolta: messi da parte gli studi, il ragazzo segue la sua passione e vocazione, acquistando grazie a un presto due mezzi usati che rappresentano la base per la partenza del progetto di società di noleggio.

I bilanci della società

Insomma, una partenza da zero, da piccola realtà locale e artigianale, che però ha saputo evolversi e seguire un percorso di crescita, premiato dal mercato: oggi i bilanci di Giffi Noleggi virano decisamente verso il “nero” e il segno più, e in particolare questo 2017 dovrebbe chiudersi, in base alle previsioni, con un aumento del fatturato pari al 40 per cento, incrementando per il terzo anno consecutivo sia il volume di affari che i ricavi ottenuti.




Potrebbero interessarti anche

Top