Andamento del mercato immobiliare nel 2017

Mutui INPDAP

Il 2017 si è concluso da poco e porta via con sé dati abbastanza rassicuranti riguardo il mercato delle compravendite e dei mutui. Seppur con numeri inferiori rispetto allo scorso 2016, quest’ultimo anno ha registrato un incremento annuale totale del 6,5%. I mutui hanno invece registrato un aumento del 10,7% nel corso di tutto l’anno. Nel primo trimestre del 2017 si sono registrati dati molto positivi, che sono andati piano piano scemando nel corso degli ultimi mesi.

Gli incrementi più significativi riguardo la compravendita di immobili si sono registrati soprattutto al Nord-est e al Nord-ovest della nostra Penisola, mentre al Centro si sono registrati lievi tassi di miglioramento che sono ancora poco evidenti; le convenzioni notarili riguardanti i mutui o i finanziamenti per l’acquisto di un bene immobile si sono registrate maggiormente all’interno delle città metropolitane rispetto ai piccoli centri abitati. Nonostante questo, le convenzioni notarili di compravendita sono aumentate del 6,5% nel 2017 registrando comunque risultati positivi per tutto l’andamento del settore immobiliare.

Quasi tutte le convenzioni che vengono stipulate dai notai riguardano proprio i trasferimenti di proprietà di immobili per un uso abitativo (quasi il 94%), circa il 5% quelli per uso economico e il restante 1% riservato a quelli ad uso speciale o per le multiproprietà.

Vediamo ora l’andamento del mercato immobiliare più nello specifico, analizzando nel dettaglio i dati riguardanti la città di Forlì nello scorso mese di dicembre 2017 (dati del sito www.forlicasa.it). Per gli immobili in vendita sono stati richiesti circa 1.578€ per metro quadro, mentre per gli immobili in affitto sempre nella città di Forlì sono stati richiesti circa 7,22€ al mese per metro quadro: questi dati sono leggermente inferiori rispetto al valore medio provinciale, registrando quindi una convenienza per chi vuole acquistare un bene immobile e una perdita valutativa per chi invece decide di mettere in vendita o in affitto la propria casa.

Analizzando sempre la situazione immobiliare della città di Forlì, possiamo notare che negli ultimi 24 mesi (dal mese di dicembre del 2015 al mese di dicembre del 2017) il prezzo che è stato richiesto per la vendita di un bene immobile ha raggiunto il suo massimo nel mese di agosto del 2016 con un valore di 1.658€ al metro quadro; allo stesso tempo, possiamo dire con certezza che il mese in cui si è registrato un costo minore rispetto agli altri mesi è stato quello di aprile del 2016, quando per un immobile sono stati chiesti 1.594€ per metro quadrato. Ovviamente, a seconda della tipologia di immobile, il prezzo varia notevolmente: un rustico o un casale non potrà mai avere lo stesso costo per metro quadro di una villa o di un appartamento classico.

Ora che abbiamo visto i dati riguardanti l’ultimo anno da poco concluso, non ci resta che sperare in statistiche sempre più rassicuranti. Quello che ci auguriamo è di continuare a vedere questi dati sempre più in positivo e che questo 2018 appena iniziato possa essere l’inizio di una grande ripresa di tutto il settore immobiliare e non solo.



La redazione del blog. {redazione@citizenpost.it}

Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche