Sardegna: cosa visitare in 7 giorni?

visitare la Sardegna: isola della Maddalena

Scegliere la Sardegna come meta per le proprie vacanze estive è ormai alla portata di tutti, ma programmare un itinerario che permetta di visitarla in una settimana è cosa di pochi. Vediamo insieme come fare a scegliere la zona che fa maggiormente al caso nostro.
Partendo dalla costa nord troviamo l’Arcipelago della Maddalena, su cui si affacciano diverse isole che hanno in comune la natura incontaminata caratterizzata dalla presenza non solo di un mare cristallino, ma anche di paesaggi selvaggi e dai profumi inconfondibili, raggiungibili esclusivamente via mare e che meritano una visita anche se il vostro soggiorno sarà breve. Quali sono le principali?

1. Isola della Maddalena: è la più grande isola dell’arcipelago ed anche la più abitata. Caratterizzata dalla presenza, nel centro storico, di stretti vicoletti dove potrete trovare ottimi ristoranti e fare delle lunghe passeggiate. A sud dell’Isola si trova Cala Gavetta che ospita il Porto turistico comunale da cui è possibile partire per visitare le altre Isole dell’arcipelago.

2. Isola di Caprera: questa Isola è una meta gettonata soprattutto nei periodi di alta stagione, poiché offre la possibilità di visitare non solo le numerose spiagge, ma di conoscere anche un po’ di storia, ospita infatti il Museo Nazionale di Giuseppe Garibaldi. La spiaggia del Relitto è una delle più apprezzate ma anche quelle delle sue numerose Cale (Caprarese, Garibaldi, Serena, Coticcio, Brigantina e Andreana) sono belle e particolari.

3. L’isola di Spargi: è una delle più belle dell’arcipelago. Le rocce dalle sorprendenti forme, modificate nel tempo dagli agenti atmosferici e il mare dai colori brillanti, la rendono unica e più frequentata turisticamente. In particolare i fondali della Cala Corsara sono fonte di attrazione per coloro che amano immergersi e fare lunghe nuotate in mare. Inoltre, dalla parte ovest della Cala è possibile vedere la Roccia della Strega che porta questo nome proprio perché somiglia al profilo di una strega.

Scendendo a nord-ovest incontriamo l’Asinara mentre a sud-est troviamo San Pietro e Sant’Antioco, anche esse raggiungibili via mare. Baie nascoste, rocce scolpite dal vento, mare turchese, sono meraviglie comuni alla Sardegna. C’è sicuramente l’imbarazzo della scelta, per questo il consiglio è quello di stilare un itinerario che potrà aiutarvi a visitare le mete più belle. Vi è venuta voglia di partire subito? Ecco qualche link utile:

 



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top