Archivio del tag: guerra

Moni Ovadia al festival Love Sharing

Moni Ovadia a Cagliari per Love Sharing, festival di teatro e cultura nonviolenta

Moni Ovadia a Cagliari per Love Sharing, festival di teatro e cultura nonviolenta

Provocatorio, appassionato, unico nel suo genere in Italia e in Europa con il suo teatro musicale ispirato alla cultura yiddish, da sempre promotore e sostenitore della difesa dei diritti e della pace, di valori quali dignità, giustizia e libertà. Moni Ovadia, attore e regista teatrale, straordinario narratore, musicista, cantante e prolifico scrittore, tra i più

Chi era il generale Giap

Vo Nguyen Giap raccontato da Oriana Fallaci

Il Vietnam dice addio al generale Giap. Sono iniziati oggi ad Hanoi i funerali di Stato per l’eroe dell’indipendenza e delle guerre contro i francesi e gli americani, morto una settimana fa all’età di 102 anni. Le esequie del comandante Vo Nguyen Giap si concluderanno domenica con la sepoltura della salma nella sua città natale, Yen Island.

Domenico Quirico insieme al ministro Emma Bonino

Siria, liberati Domenico Quirico e Pierre Piccinin

Cominciamo la settimana con una bella notizia: ieri sera Domenico Quirico è tornato in Italia. Quirico, giornalista e inviato di guerra del quotidiano torinese La Stampa, era stato rapito in Siria lo scorso 9 aprile assieme allo storico e politologo belga Pierre Piccinin. Dal rapimento fino al 6 giugno, non si sono avute più notizie di

foibe basovizza lapide

Foibe: tra mito e realtà, intervista ad Alessandra Kersevan

Questi sono degli estratti di un’intervista ad Alessandra Kersevan, ricercatrice di storia e cultura del Friuli. Ho deciso di pubblicarli in seguito all’episodio avvenuto all’Università di Verona, il 12 febbraio scorso, nel quale una trentina di militanti di Casapound ha interrotto l’incontro con la stessa Kersevan, intitolato Foibe: tra mito e realtà. Da chi è

il secondo pianeta

Il secondo pianeta

L’enorme pianeta a forma di vagina è morto da tempo. È tenuto in vita grazie a delle macchine ma continua a sfornare corpi con ritmi fordisti. Il sindaco inaugura gli ultimi ammassi di carne tagliando il cordone ombelicale con le forbici d’ordinanza. In prima fila ci sono il cardinale, il medico e il giudice. L’enorme

Top