Archivio del tag: crisi

emergenza digitale

Cinema sardi in piena “emergenza digitale”: dopo l’addio all’analogico, metà sale a rischio chiusura

Cinema sardi in piena “emergenza digitale”: dopo l’addio all’analogico, metà sale a rischio chiusura

L’Agis-Anec (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) lancia un appello alla Regione: «Si attivino subito i bandi per utilizzare i fondi europei, come già fatto da molte regioni italiane». Gran parte delle sale cinematografiche della Sardegna si trova ad affrontare una vera e propria “emergenza digitale”. A partire dal 2014, cesserà infatti la distribuzione di film in pellicola nei

corrieri in bicicletta

Corrieri in bicicletta, ovvero: non tutto il male vien per nuocere

L’uomo, senza l’aiuto di alcuno strumento, è capace di spostarsi con piena efficienza. […] L’uomo a piedi è una macchina termodinamica più efficiente di qualunque veicolo a motore e della maggioranza degli animali. L’uomo in bicicletta può andare tre o quattro volte più svelto del pedone, consumando però un quinto dell’energia […]. Munito di questo

grecia

Grecia: tra verità e mistificazione

“Il Paese al collasso in preda a banditi armati tra rivolte, assalti ai supermercati e rapine alle banche. La notizia oscurata e censurata dai media fa il giro del web. Ma semplicemente non è vera.” È il sottotitolo dell’articolo scritto da Leonardo Bianchi per Valigia Blu che smonta, con puntuali e dettagliate argomentazioni, il lunghissimo

sulcis

Sulcis: scontri tra operai e polizia alla miniera di Serbariu. Passera e Barca lasciano Carbonia in elicottero

Momenti di tensione nel Sulcis, durante il vertice nella Grande Miniera di Serbariu con i ministri Corrado Passera, Fabrizio Barca e il sottosegretario Claudio De Vincenti. L’arrivo dei rappresentanti del Governo è stato preceduto da scontri fra un gruppo di operai dell’Alcoa – che ha bloccato le due uscite dell’area – e le forze dell’ordine.

Io voglio restare: a Firenze l’incontro di una generazione che non si arrende

“Cambiare il paese per non cambiare paese” Firenze, 10 novembre 2012: Io voglio restare. La campagna Io voglio restare è partita il 25 ottobre ed è stata lanciata da una generazione che non si arrende. Firmata da centocinquanta studenti, dottorandi e ricercatori, la campagna vuole aprire il dibattito su come cambiare il paese per non cambiare

Da Nord a Sud: Alessia Bottone unisce gli italiani contro la disoccupazione

Alessia Bottone ha 26 anni, una laurea triennale e una laurea specialistica in Scienze Politiche; conosce quattro lingue, ha alle spalle uno stage a Ginevra presso le Nazioni Unite e una consulenza al Parlamento Europeo; ha vissuto in Spagna, Francia, Irlanda, Belgio, Svizzera e Costa Rica. Alessia Bottone è la ragazza italiana che dà voce a

Top