Helter Skelter

dio non gioca a dadi

Dio non gioca a dadi – #SurrealityShow

Dio non gioca a dadi – #SurrealityShow

Un vecchio prete genovese tempo fa cacciò dal paesino di Sant’Ilario i giocatori professionisti e le prostitute che non volevano essere salvate. Solo le prostitute che venivano da Via del Campo scalze e pentite venivano accolte nella sua casa. Il parroco con l’aiuto dei suoi discepoli vendeva la sua retorica salvifica fuori dalle bische. La

giovanardi

Giovanardi

Giovanardi è in ginocchio davanti a San Patrignano. La statua del santo è un water colmo d’acqua santa. Muccioli preme la testa di Giovanardi dentro il water. Il pertugio è troppo piccolo, potrebbe entrarci interamente solo il corpo di uno Stefano Cucchi. Muccioli spinge più forte, il corpo di Giovanardi entra a fatica: è dentro.

il secondo pianeta

Il secondo pianeta

L’enorme pianeta a forma di vagina è morto da tempo. È tenuto in vita grazie a delle macchine ma continua a sfornare corpi con ritmi fordisti. Il sindaco inaugura gli ultimi ammassi di carne tagliando il cordone ombelicale con le forbici d’ordinanza. In prima fila ci sono il cardinale, il medico e il giudice. L’enorme

Vorticelle, che bontà!

Tommaso Salvatori è un nome che ai più non dirà nulla. Forse Tommy Brambilla suonerà più familiare: era uno dei protagonisti della sit-com Fininvest I quattro del quarto piano. Interpretava il figlio più piccolo della famiglia Brambilla, un vero peperino! Verso la metà degli anni ottanta ebbe un gran successo con lo spot delle spinacine

L’isola Cliché. Shot for shot

I giornali di sinistra hanno deciso di celebrare la loro esistenza con una “Crociera progressista” aperta ai lettori. La nave è stata ironicamente battezzata: La Potëmkin. I giornalisti hanno reclutato un vecchio caratterista con barba e forte accento sardo scoperto da Giangiacomo Feltrinelli nel 1968 durante la sua spedizione sarda. La macchietta tira la molotov

Top