Pareti divisorie in cartongesso, tutti i vantaggi per l’arredo dell’ufficio

Pareti divisorie cartongesso

Il cartongesso è un materiale molto usato in edilizia, grazie alla sua resistenza, la sua versatilità e le sue caratteristiche ignifughe e idrorepellenti.

L’utilizzo del gesso come materiale da costruzione è sempre stato piuttosto diffuso. Negli ultimi anni, il cartongesso – cioè il gesso rinforzato con resine e additivi e rivestito con due fogli di cartone – è divenuto uno strumento sempre più apprezzato nella realizzazione di soluzioni di design interno, sia a casa che in ufficio.

Pareti divisorie, contropareti e controsoffitti sono alcuni esempi di strutture realizzabili con questo materiale. Le pareti divisorie in cartongesso, resistenti ed economiche, sono facili e veloci da mettere in posa, oltre che personalizzabili con fessure, mensole, finestre e fori per l’illuminazione. Il montaggio non richiede interventi strutturali pesanti.

Non tutti sanno che in commercio ci sono pannelli per pareti divisorie in cartongesso rinforzati con fibra di vetro e perlite, che vantano proprietà ignifughe, in grado di contrastare il propagarsi delle fiamme. Vengono utilizzati soprattutto negli uffici pubblici. Altri, progettati per essere idrorepellenti e assorbire acqua, sono sfruttati negli ambienti umidi, soggetti alle muffe.

Inoltre è possibile arricchire le pareti divisorie in cartongesso con pannelli di lana di vetro, a mo’ di isolante acustico e termico, per insonorizzare gli ambienti e ottimizzare la temperatura interna. Due vantaggi che fanno del cartongesso la soluzione ideale negli spazi operativi di aziende e uffici, dove serve massimizzare il comfort degli impiegati e tenere lontani rumori fastidiosi.

Per quanto riguarda invece il fissaggio e messa in opera, una parete divisoria di cartongesso non necessita di malte o interventi in muratura. Viene installata a secco, con un notevole risparmio di tempo e denaro. Le strutture in cartongesso sono leggere e possono essere rimosse con altrettanta facilità, quando le esigenze richiedono di ridisegnare gli spazi aziendali. Nella parete in cartongesso è anche possibile far passare prese e fili elettrici. Dopo l’installazione, il pannello di cartongesso può essere verniciato, tinteggiato o decorato con prodotti specifici.


LEGGI ANCHE5 motivi per cui curare l’arredamento del proprio ufficio è importante


Se state progettando interventi di restyling in azienda ma il budget è limitato, il cartongesso rappresenta la soluzione più intelligente: costa poco, se paragonato alle sue qualità, e consente di creare strutture dal design moderno, funzionale e dal grande impatto estetico. La sua resistenza al fuoco, all’umidità e alla muffa, unita alla proprietà di isolante acustico, lo rendono un materiale speciale, nonostante sia “umile” e a portata di tutte le tasche.

Foto da ezsrc.com



La redazione del blog. {redazione@citizenpost.it}

Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche