Fitwalking per la vita a Porto Torres: in cammino dal Parco di Balai

Fitwalking per la vita a Porto Torres

In seicento hanno già aderito, ma l’obiettivo degli organizzatori è raddoppiare la partecipazione dello scorso anno e toccare quota mille iscritti. Domenica mattina, con partenza dal Parco di Balai, si rinnoverà l’appuntamento con Fitwalking per la vita, la manifestazione promossa dalla Scuola sarda del Cammino e da Msp Italia, con il patrocinio del Comune di Porto Torres. L’evento di beneficenza è stato presentato questa mattina nella sala Giunta del palazzo comunale.

La manifestazione, organizzata a Porto Torres per il secondo anno consecutivo, nasce con l’intento di diffondere la camminata sportiva abbinandola a uno scopo sociale importante: i fondi raccolti saranno, infatti, destinati a una decina di associazioni di volontariato.

«Fitwalking per la vita riesce a unire la passione per lo sport e per la natura. Tante persone arriveranno anche da fuori città per partecipare alla camminata. La partenza da Balai – sottolinea l’assessora allo Sport, Alessandra Vetrano – ci consentirà di mostrare, inoltre, una delle perle della nostra città, la spiaggia con il suo parco e la caratteristica chiesetta a picco sul mare. Lo sport è benessere, aggregazione, divertimento ma può diventare anche un ottimo veicolo di promozione turistica, soprattutto in bassa stagione».

Il sindaco Sean Wheeler ha voluto ringraziare i promotori e gli sponsor che stanno sostenendo l’iniziativa. «Non è facile realizzare un evento di questa portata e va dato un grande merito a coloro che stanno collaborando, anche perché alla base c’è il fine benefico a favore di chi lavora per i più deboli. Il fitwalking è un’attività per tutti, grandi e bambini, e riesce a unire lo sport con le bellezze del paesaggio».

Per il rappresentante di Msp Italia, Walter Falchi, «l’obiettivo e quello di superare le 600 presenze dell’anno scorso. Crediamo ormai da anni in questa disciplina, che è rivolta soprattutto a quelle persone che non amando lo sport in particolar modo conducono una vita sedentaria. La camminata sportiva è sicuramente divertente, aiuta a socializzare ma soprattutto è un toccasana per la salute».

«È l’arte del buon camminare, che dona a tutti dei benefici incredibili. Forse una delle poche attività – ha aggiunto Mauro Pirino, della Scuola Sarda del Cammino – se non l’unica, con dei benefici importantissimi sul piano salutistico e su quello sociale».

L’evento sarà aperto alle 9.00 dall’associazione Wellsport con l’istruttrice Gabriella Luridiana. Mezz’ora dopo ci sarà l’avvio della camminata, in un percorso che si snoderà per cinque chilometri nelle vie Grassi, delle Vigne, della Libertà, Croce e ritorno a Balai.

L’iscrizione, dal costo di sette euro, può essere effettuata in città nel negozio Fraghì Sport, nel Corso Vittorio Emanuele. Fino a esaurimento scorte sarà possibile avere in omaggio il pacco gara con la t-shirt tecnica, gadget e pettorale. I “ritardatari” potranno comunque iscriversi anche la mattina dell’evento, alle 8.30, direttamente a Balai. L’adesione dà diritto a partecipare all’estrazione di diversi premi. A Balai saranno presenti, inoltre, gli stand delle associazioni che usufruiranno dei fondi raccolti: Aima, Ail, Emergency, M.a.v.i., Aism, Progetto Filippide, Canne al vento, Ama, Aivips, Telethon, Aita.

L’emittente televisiva locale Canale 12 curerà uno speciale su Fitwalking per la vita, che andrà in onda nelle prossime settimane.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top