Vacanze a Lecce? Ecco cosa visitare nei dintorni

Vacanze a Lecce e dintorni

Da ormai più di dieci anni, la Puglia – e in particolar modo il Salento – si è imposta come meta predestinata per le vacanze italiane. I paesaggi mozzafiato e il mare cristallino hanno attirato non solo turisti nostrani, ma anche stranieri da ogni parte del mondo.

In questo scenario, Lecce si impone come punto centrale di storicità e cultura, per chi vuole dedicare una giornata di qualsiasi stagione dell’anno a visitare le bellezze dell’Italia. Ecco quindi cosa visitare durante le vostre vacanze a Lecce e dintorni.

I monumenti di Lecce

La “Firenze del Sud“, la “Signora del Barocco“, sono solo alcuni dei nominativi di questa importante provincia pugliese, ma in realtà Lecce è ben altro che questo.

Oltre a uno stile barocco onnipresente, Lecce nasce in epoca messapica, per essere influenzata poi dalla cultura romana, visibile ancora oggi durante le vostre vacanze a Lecce e dintorni.

L’Anfiteatro Romano si trova in pieno centro nella piazza di Sant’Oronzo, visibile solo per una piccola porzione in quanto sottosuolo ad edifici storici eretti sulla piazza, e risale al periodo di Augusto.

Così come il Teatro Romano, visibile nella sua interezza, posizionato lateralmente alla chiesa Santa Chiara, rappresenta l’emblema della grandezza romana.

Il Barocco Leccese

Dopo la caduta dell’Impero Romano, furono innumerevoli le popolazioni che cercarono di ridare splendore a Lecce.

Carlo V d’Asburgo diede un contributo alla città, ricostruendo il bastione medievale e trasformandolo nel Castello di Lecce, una fortezza militare contro i Turchi, o le porte di ingresso nel centro storico, come l’arco di trionfo Porta Napoli, insieme a Porta San Biagio e Porta Rudiae.

Le appariscenti decorazioni del barocco invasero il Salento nel 1600, ridisegnando l’intera zona secondo i canoni dell’epoca, e conferendo a Lecce la sua identità di centro del barocco leccese.

Utilizzando la pietra leccese, una roccia calcarea facilmente malleabile, vennero ornati chiese e palazzi che oggi rappresentano il cuore di questo stile architettonico: Palazzo dei Celestini e accanto la Chiesa di Santa Chiara, il Seminario, ma soprattutto la nuova facciata del Duomo e la Basilica di Santa Croce sono i fasti assoluti del barocco. Putti, animali grotteschi, frutti ed elementi allegorici religiosi e spirituali ornano le facciate di questi edifici, rappresentando sicuramente la tappa fondamentale per delle vacanze a Lecce e dintorni.

Parchi naturali e centri storici nella provincia di Lecce

Il Salento è una terra da esplorare, e sarebbe riduttivo limitarsi alle meraviglie di Lecce. Punta Prosciutto è una delle baie più rinomate della zona, con un mare cristallino che bagna la costa ovest, seconda forse solo a Punta della Suina, famosa per essere ribattezzata i “Caraibi dello Ionio”, con delle insenature create dagli scogli e sabbia bianca con fondali bassissimi.

Questa baia si trova nei pressi di Gallipoli, uno dei paesi più gettonati degli ultimi anni, non solo per le attrattive naturali e per la fervida movida notturna, ma anche per il suo centro storico da visitare nelle vostre vacanze a Lecce e dintorni.

Da notare la cattedrale barocca di Sant’Agata, con decorazioni floreali e di mezzi busti di santi, e i vari palazzi nobiliari, fra tutti il palazzo Tafuri, dalle finestre ovali e dai balconi che richiamano lo stile spagnolo.

Spettacolo per gli occhi anche sul versante dell’Adriatico, con Torre dell’Orso che sovrasta un mare smeraldo dal quale si innalzano due faraglioni che battezzano la spiaggia “Le Due Sorelle“.

La Baia dei Turchi è invece un connubio tra splendore naturale e storia, famosa per lo sbarco della popolazione turca su queste spiagge nel XV secolo per la battaglia di Otranto.

Proprio Otranto è uno dei gioielli del Salento: centro nato in età antica pre-romana, divenne un faro importante per la civiltà aragonese e normanna, come dimostrano il Castello Aragonese e le varie Torri costiere, e la cattedrale di Santa Maria Annunziata.

I luoghi incantevoli nella provincia di Lecce sono innumerevoli, alcuni sono aree protette, e alcuni sono dei veri e propri parchi naturali come la Grotta della Poesia, la Grotta del Soffio o la Cava di Bauxite.

Non basterebbe un articolo per descrivere le bellezze del Salento: l’unico consiglio che si può dare è vedere con gli occhi le meraviglie artistiche e monumentali, rimanere affascinati dal patrimonio naturale e deliziati dall’ospitalità dei cittadini.

Queste sono le caratteristiche che assicurano un’esperienza irripetibile vivibile solo nelle vacanze a Lecce e dintorni.




Potrebbero interessarti anche

Top