Sassari: ultime ore per iscriversi alla Tavola Planetaria

Piazza Santa Caterina Sassari

Musica, danza, una tavolata di persone che desiderano conoscersi e stare insieme, animando una sera d’estate di una delle zone più suggestive del centro storico, piazza santa Caterina. Gli ingredienti perché la prima “Tavola planetaria” di Sassari sia un successo ci sono tutti. Ormai mancano poche ore allo scadere dei termini per iscriversi all’evento organizzato per giovedì 20 luglio dalla commissione Pari Opportunità del Comune con lo scopo di creare un momento di incontro e integrazione tra persone che vivono la città. La serata, dalle 19.30, sarà animata da gruppi musicali e dalle ballerine di danza orientale.

Le vere protagoniste dell’appuntamento saranno però le persone che hanno deciso di partecipare a questo momento di condivisione e integrazione.

Basterà uscire dalla propria casa, portare con sé una pietanza già pronta e andare all’appuntamento della cena estiva con gli altri partecipanti. Si condividerà il cibo nella tavola già apparecchiata, che diventerà luogo simbolo d’incontro e di conoscenza reciproca. La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotare inviando una mail di adesione alla responsabile della commissione Pari Opportunità del Comune di Sassari gloriareggiani@yahoo.it entro le 12.00 del 19 luglio.

«Grazie alla collaborazione avuta con il locale Birrajò – spiegano le organizzatrici –, durante la cena si esibiranno diversi artisti. E non mancheranno altre sorprese». Chiunque potrà portare una chitarra o qualsiasi altro strumento musicale per creare angoli di condivisione, proprio come accade alle cene tra amici.

«Si tratta di un evento che ha già avuto molto successo in altre città – spiega il sindaco di Sassari Nicola Sanna –. Come Amministrazione abbiamo voluto sostenere l’iniziativa per dare il via alla prima edizione, augurandoci che diventi un appuntamento fisso delle estati sassaresi. Non è solo un momento di convivialità, ma è anche una pratica di buon vicinato che accresce il desiderio di conoscenza reciproco e condivisione degli spazi urbani. Spazi che diventano luoghi di accoglienza e di integrazione tra cittadini e cittadine, di ogni nazionalità, culture e religione».

L’iniziativa è sponsorizzata da Novamont che fornirà le stoviglie compostabili, Santa Lucia per l’acqua e le tovaglie, mentre il vino sarà offerto da Alba&Spanedda e il pane dal panificio Cesaraccio. È consigliabile non portare contenitori di vetro.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top