Ritorna l’Open Day IED Cagliari: data e programma dell’evento

Open day IED Cagliari

Avvicinarsi alle professioni creative, tra passione e futuro, per guardare il mondo e se stessi in modo differente, per scoprire il proprio talento e fare dell’originalità il proprio mestiere. Giovedì 13 luglio ritorna in tutta Italia l’Open Day IED dedicato ai giovani creativi e ai professionisti che vogliono conoscere da vicino i diversi indirizzi di studio nelle aree del design, della moda, delle arti visive e della comunicazione. La giornata a porte aperte in cui si parlerà di professioni creative, talento, sostenibilità ambientale, tecnologie e innovazione, si svolgerà contemporaneamente nelle sette sedi IED italiane. E anche a Cagliari, a Villa Satta, la magnifica sede sarda dell’Istituto Europeo di Design, una eccellenza internazionale di matrice italiana che opera nel campo dell’Alta Formazione e della ricerca, orientata alle professioni del design.

Dalle 16.30 alle 20.00 tante le attività di orientamento con il coinvolgimento dei coordinatori dei corsi, dei docenti, degli studenti e dei diplomati, dedicate all’intera offerta formativa di IED Cagliari con i corsi triennali, i corsi di specializzazione professionale e i Master.

Un’occasione unica non solo come possibilità di acquisire e richiedere informazioni e orientarsi tra le tante proposte didattiche, ma anche per partecipare ai colloqui per l’ammissione ai corsi triennali (tutti a numero chiuso), attraverso le interviste motivazionali, nelle aule e nei corner dedicati, con il team degli advisor e con i coordinatori dei corsi, e soprattutto per conoscere il mondo unico e speciale “made in IED”. Lo staff e i diplomati inoltre saranno a disposizione per fornire informazioni sulle varie opportunità di inserimento nel mondo del lavoro.

Open Day IED: il programma

Si parte quindi nel pomeriggio alle 16.30 con la registrazione degli interessati ai corsi triennali e info point all’ingresso di Villa Satta. Segue quindi la presentazione istituzionale IED della direttrice Monica Scanu in Aula Magna e subito dopo l’Open Lesson dal titolo “E tu che lavoro fai?” a cura di Gabriele Rosa, product designer tra i più apprezzati in Italia i cui progetti innovativi dalla forte carica espressiva, nei quali convivono sperimentazione tipologica ed estetica scultorea, hanno ricevuto tanti riconoscimenti e visibilità internazionale. Gabriele Rosa collabora con note aziende del settore quali Alessi, Antoniolupi, Zanotta, Nemo, Pallucco e Teuco.

Alle 17.45 la presentazione dell’offerta formativa dei quattro corsi IED, con particolare attenzione ai corsi triennali: Arti Visive e Multimedia, a cura di Angela Cotza, con il docente Luca Pinna; Product Design, a cura di Annalisa Cocco, con il docente Maurizio Bosa; Interior Design, a cura di Giuseppe Vallifuoco, con il docente Paola Riviezzo; Fashion Design, a cura di Massimo Noli e Nicola Frau, con il docente Gianfranco Setzu. Un corso quest’ultimo che va ad aggiungersi quest’anno alla già ampia lista di Diplomi Accademici di 1° livello riconosciuti dal MIUR. Seguirà un breve intervento anche di alcuni studenti per ogni tipologia di corso. I colloqui di orientamento cominceranno alle 18.30 e continueranno sino alle ore 20.30.

Alle 18.45 sempre in Aula Magna un momento importante dedicato alle testimonianze di tre ex-allievi diplomati IED, assunti da alcune aziende leader nel settore del design e della produzione creativa: Laura Pisu, diplomata Interior Design nel 2015-16, Ikea; Matteo Podda, diplomato Media Design nel 2015-16, Kaos Lab. E infine Alessandro Serri, diplomato Product Design nel 2016-17, ideatore del progetto Sinclair Remake acquistato dall’azienda Playcar. Il suo progetto innovativo per il servizio di Car Sharing di Cagliari, offerto da Playcar, prevede lo sviluppo di un veicolo ecologico e moderno a pedalata assistita ridisegnato sul modello inglese del Sinclair C5. Tre studenti che incarnano perfettamente lo spirito IED, caratterizzato da passione, serietà e determinazione.

Alle 19.00 la presentazione dell’offerta CSP (Continuing Study Programs) 2017-18, e tutti i dettagli dei Master IED a cura dei Coordinatori dei corsi e della direttrice Monica Scanu, in Aula Magna.

Alle 20.00 seguirà nella suggestiva cornice del giardino di Villa Satta un aperitivo e il DJ set a cura di Radio X, con la partecipazione straordinaria di Francisco Porcella, surfista sardo – statunitense che ha conquistato uno dei premi internazionali più importanti del settore al WSL Big Wave Awards a Los Angeles (California/USA) per aver cavalcato l’onda più grande, alta di ventidue metri. Ambasciatore del mare e della sostenibilità ambientale e turistica, Francisco arriva allo IED di Cagliari quale ospite speciale che rappresenta i valori che stanno alla base della formazione nei corsi triennali e nei Master IED: dare forma a una esigenza, a un progetto, a una idea, nel pieno rispetto dell’ambiente e del territorio, con amore, impegno, immaginazione, costanza, risolutezza, creatività. Nel corso della serata verrà proiettato il filmato spettacolare in cui cavalca a Nazaré in Portogallo l’onda più alta e potente, l’equivalente di un palazzo di otto piani. Pura energia ed entusiasmo che attraversano l’acqua fino a bucare lo schermo.

In occasione dell’Open Day IED del 13 luglio negli spazi di Villa Satta sarà allestita l’installazione “In_attese”, a cura delle studentesse IED Cagliari di Advanced Interior Design: il tema del progetto declinato nella forma artistica. “Nato dall’evoluzione dello stesso logo IED, fiore scelto che rappresenta l’essenza della tenacia perché per sua natura è capace di porre radici in ogni luogo anche il meno propizio”, spiegano le quattro giovani progettiste Maria Francesca Argiolas, Enrica Caddeo, Sara Caglieri e Federica Onali, allieve del corso di specializzazione in Advanced Interior Design Home&Contract dello IED Cagliari coordinato dall’architetta Francesca Picciau. Delle vere e proprie architetture di colore che invaderanno Villa Satta. Una fioritura inattesa di quattromila fiori simbolo di una creatività fiorente e contagiosa.

Tra le novità di questo Open Day anche Zino, il carretto itinerante che offre una selezione di magazine indipendenti, fanzine illustrate, libri e pamphlet autoprodotti o di piccole case editrici che segue gli eventi culturali in Sardegna tra festival letterari, rassegne musicali, vernissage. Un travelling bookshop auto-costruito che mette a disposizione pubblicazioni internazionali legate al tema della manifestazione che lo ospita. Sarà allo IED per farsi conoscere e distribuire la sua free press.

IED Cagliari e la collaborazione con le rassegne culturali dell’isola

Design e arte. L’Istituto Europeo di Design è soprattutto una istituzione culturale che da anni lavora per consolidare il network regionale, nazionale e internazionale attraverso una rete di aziende, operatori del settore, artisti contemporanei, ma anche per creare una rete con le manifestazioni culturali della Sardegna e non solo, con le quali trova un’interessante corrispondenza di intenti e di condivisione, attraverso l’arte.
Tra le attività, la collaborazione e la partecipazione attiva ad alcuni appuntamenti culturali quali “L’Isola delle Storie” a Gavoi con i corsi di design per i più piccoli, “Leggendo Metropolitano” a Cagliari che quest’anno ha ospitato nei suoi spazi all’interno dei Giardini Pubblici l’installazione “ExtremeM” a cura di Maria Tedde, diplomata IED.

La dimensione internazionale di IED consente a culture e storie di intrecciarsi, determinando ricchezza di visioni innovative e costante allineamento e sintonia con i cambiamenti sociali e culturali. L’Open Day è un’occasione unica per conoscere l’offerta formativa di IED, incontrare lo staff, gli studenti e i loro progetti, scoprire l’approccio IED, fondato sul valore della cultura, della passione, dell’impegno e sull’importanza dell’abilità pratica.



Potrebbero interessarti anche

Top