Servizio medico all’Asinara, enti a confronto per garantire la sicurezza sanitaria

Asinara

Si è svolta ieri mattina a Porto Torres una riunione per condividere le modalità di attuazione del servizio medico all’Asinara nel periodo estivo.

Erano presenti il sindaco Sean Wheeler, il presidente facente funzioni dell’Ente Parco Asinara, Antonio Diana, la struttura tecnica del Parco, il Comandante della Capitaneria di Porto, Paolo Bianca, e i referenti della Asl. I rappresentanti degli enti presenti all’incontro si sono confrontati sull’ipotesi di attivazione di un servizio in emergenza, potenziato rispetto agli scorsi anni, a partire dal primo luglio.

La Asl ha dato la propria disponibilità a fornire un medico per aprire l’ambulatorio di Cala Reale dall’arrivo del traghetto “Sara D.” sino alla partenza dello stesso. Il Comune di Porto Torres metterà a disposizione i propri locali dell’ex infermeria a Cala d’Oliva per il servizio con medici del Cisom, che sarà fornito dall’Ente Parco Asinara con medico e soccorritore. La Capitaneria di Porto darà ogni supporto logistico in caso di chiamata d’emergenza e trasporto sull’isola madre.

Tutti gli enti hanno convenuto di programmare la sottoscrizione a breve di un’apposita convenzione, fermo restando la necessità che il servizio venga nel prossimo futuro fornito in maniera continuativa e non solo nel periodo estivo dalla Regione Sardegna, per garantire la sicurezza sanitaria sull’isola parco sia per i turisti che per i lavoratori.




Potrebbero interessarti anche

Top