Zante: guida alle spiagge più belle

Spiagge di Zante

La varietà e bellezza delle spiagge di Zante è uno dei motivi principali che spinge ogni anno tanti vacanzieri a sceglierla come meta delle proprie vacanze. L’isola è caratterizzata da un territorio prevalentemente montuoso in cui s’insinuano varie zone collinari, creando spiagge dalle caratteristiche differenti: baie di sabbia finissima, cale accessibili solo dal mare e insenature rocciose ideali per lo snorkeling.

In base alla zona costiera, le spiagge di Zante possono essere suddivise in:

1. spiagge della Costa Orientale;
2. spiagge della Costa Occidentale;
3. spiagge del Golfo delle Tartarughe.

Le spiagge della Costa Orientale di Zante possono soddisfare i gusti di chiunque: in questa parte dell’isola, infatti, ci sono sia lunghe distese di sabbia dorata bagnate da un mare limpido e poco profondo sia pittoreschi fiordi e calette rocciose. È possibile scegliere fra spiagge attrezzate con lettini e ombrelloni, luoghi ameni e incontaminati e grandi lidi forniti di tutti i comfort e corredati di attrezzature per praticare un gran numero di sport acquatici.

Tra le spiagge più belle della costa orientale di Zante segnaliamo

Agios Nikolaos: spiaggia di piccoli sassolini abbastanza profonda. Qui il mare è limpido e profondo, perfetto per gli amanti delle lunghe nuotate. La baia è protetta dal mare da un piccolo isolotto disabitato raggiungibile a nuoto.


LEGGI ANCHESantorini: i 4 ristoranti migliori a Fira


Makris Gialos: spiaggia da cartolina con un panorama mozzafiato, tappa obbligatoria per chi trascorre le vacanze a Zante. Il mare diventa subito profondo ed è abitato da una moltitudine di pesci e alghe, la zona è ricca di grotte sottomarine costellate di stelle marine e coralli. Imperdibile per gli amanti dello snorkeling.

Xigia: spiaggia piccola e poco frequentata, incastrata in un tratto di costa rocciosa e caratterizzata da una grotta marina con una sorgente sulfurea, vero toccasana per la pelle. Il colore dell’acqua marina qui è spettacolare.

Alykes & Alikanas: due bellissime spiagge dall’acqua cristallina e dalla sabbia fine, continuazione l’una dell’altra. Sono attrezzate con sdraio, ombrelloni, taverne in riva e point ricreativi in cui organizzare attività acquatiche e tour dell’isola.

Tsilivi: una delle spiagge più turistiche della zona, adatta al divertimento di tutta la famiglia; ideale per i più piccoli, dato che ha un fondo sabbioso che degrada lentamente, e perfetta per i più grandicelli che si possono cimentare in una gran varietà di giochi acquatici, con pedalò ed acqua scooter.

Banana: la spiaggia più ampia di tutta l’isola di Zante che consente ai turisti di godersi le sue profondità senza un eccessivo affollamento. È circondata da una rigogliosa pineta e fornita di vari punti ristoro.

Porto Zoro: spiaggia intima e raccolta, circondata da incantevoli pinete e caratterizzata da particolari formazioni rocciose che affiorano dall’acqua conferendo al paesaggio un’atmosfera incantata.

Le spiagge della Costa Occidentale di Zante sono incastonate fra alte pareti rocciose, difficilmente raggiungibili se non via mare, e di una bellezza spettacolare. Oltre alla famosissima Spiaggia del Relitto, consigliamo un’escursione anche a

Plakaki: piccolo angolo di paradiso conosciuto solo da pochi isolani, composto di grandi pietre piatte in cui stendere il proprio asciugamano prima di tuffarsi in un’acqua dai colori cristallini. Per raggiungere questa cala, bisogna arrivare al paesino di montagna Agalas e, in seguito, percorrere un sentiero molto ripido scavato nella roccia. Percorso inadatto per i bambini e privo di punti ristoro.

Porto Roxa: bellissimo fiordo raggiungibile in auto e poi attraverso degli scalini che conducono fino al mare. Le sue acque sono anche raggiungibili tuffandosi da un trampolino che sporge sul mare a quattro metri d’altezza. La scomodità del luogo, completamente privo di ombrelloni e sdraio, è ampiamente ricompensata dai colori e dalla limpidezza mozzafiato dell’acqua.

Porto Limniona: uno dei luoghi più nascosti e suggestivi dell’intera isola di Zante. Il mare circostante questo insenatura è particolarmente bello per i suoi fondali e la trasparenza dell’acqua ed è, infatti, l’ideale per gli appassionati di snorkeling.

Porto Vromi: stupenda rientranza divisa in due baie, da cui partono i battelli per visitare la Spiaggia del Navagio ed entrambe raggiungibili in macchina.

Nell’insenatura più a sud vi è una piccola spiaggia di sabbia bianca e ciottoli, non attrezzata con ombrelloni.

Infine, vi sono le spiagge del golfo delle tartarughe, ossia quel tratto di costa che va da Capo Marathia a Gerkas.

Conosciuta anche come golfo di Laganas, quest’area è caratterizzata dall’ambiente tipico dell’ecosistema mediterraneo ed è stata prescelta dalle tartarughe Caretta Caretta per deporvi le uova, per questo motivo è stato istituito un Parco marino naturale protetto e molte spiagge sono interdette al pubblico nelle ore notturne.


LEGGI ANCHEPerché andare in vacanza a Rodi?


Capo Marathia è il promontorio situato all’inizio del Parco Marino, facilmente raggiungibile tramite una stradina che costeggia il litorale. Vi sono numerose piccole spiagge di sassi levigati poco frequentate. Il mare è cristallino e ricco di pesci. La spiaggia più grande è dotata di servizi e taxi-boat per l’isola di Marathonissi.

Limni Keri è una piccola spiaggia che si sviluppa ai piedi del paese, fornita di vari ristorantini e negozi per il turista. La spiaggia è di ciottoli ma il fondale diventa presto sabbioso. Da qui è possibile partire per gite a Marathonissi, alle bellissime grotte di Capo Marathia o affittare barche a motore per escursioni nella zona.

Agios Sostis è un isolotto situato di fronte al porticciolo di Laganas, collegato alla terraferma da un grazioso ponte di legno. Di giorno è la meta perfetta per indimenticabili bagni mentre di notte si trasforma in discoteca.

Laganas e Kalamaki in verità sono un’unica lunghissima distesa di sabbia popolatissima e molto commerciale la prima parte, più tranquilla e rilassante verso il finale, in cui la montagna precipita letteralmente in mare.

Dafni è una dei litorali di sabbia più belli dell’isola, racchiuso fra due estremità rocciose, di fronte ad una delle quali è presente un isolotto non raggiungibile dato che ci troviamo all’interno di un’area protetta. Il meraviglioso mare blu è particolarmente caldo in questo tratto, infatti, qui le acque raggiungono le temperature di 27°-30°.

Terminiamo il nostro viaggio alla scoperta delle spiagge più belle dell’isola di Zante con quella di Gerakas, che termina in un piccolo promontorio interamente formato d’argilla che si tuffa nel mare. Per via della riproduzione delle tartarughe Caretta Caretta questa spiaggia è sottoposta a limitazioni ma, facendo richiesta alle autorità competenti, da maggio ad ottobre è possibile vivere l’indimenticabile esperienza di vedere la schiusa delle uova.

Queste e molte altre spiagge d’incomparabile bellezza vi aspettano a Zante; se volete prenotare la vostra vacanza visitate Bongi Travel, il sito di uno dei principali Tour Operator per le destinazioni Greche. Ci sono offerte complete di voli più appartamenti o hotel, guide e booking diretto ai pacchetti.



Tags ,

Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top