Occhiaie: quali sono le principali cause?

Cause occhiae

A tutti è capitato di ritrovarsi con gli occhi cerchiati dopo una notte insonne, ma le cause delle occhiaie in realtà sono molteplici e non tutte banali, come ad esempio la mancanza di adeguato riposo o uno stress prolungato.
Quando ci si ritrova spesso, o addirittura sempre, a dover fare i conti con queste antiestetiche macchie bluastre intorno agli occhi, potrebbe essere la spia di qualcosa che non va e lo sprone a porvi rimedio prima possibile.

Analizziamo insieme quali sono le cause più comuni.

Ritenzione idrica

La causa più comune delle occhiaie è la ritenzione idrica, che potrebbe dipendere da disturbi lievi e passeggeri o da problemi più seri, che devono essere affrontati e risolti con l’aiuto di uno specialista. Questa condizione, infatti, potrebbe scaturire da disturbi cardiaci, disfunzioni tiroidee, malfunzionamento di fegato e reni o ancora dall’assunzione di determinati farmaci; se le occhiaie sono praticamente una costante e te le trovi stampate sul viso tutti i giorni o quasi, rivolgiti al tuo medico di fiducia.


LEGGI ANCHEQuanto è importante la vitamina D per il nostro organismo?


Disidratazione

Spesso alla base delle occhiaie c’è una cattiva abitudine alla quale non si presta la giusta attenzione, ovvero la scarsa assunzione di acqua (e liquidi) durante il giorno, che provoca disidratazione e anche una evidente dilatazione dei vasi sanguigni situati nella delicata zona peri-oculare, una condizione che finisce per accentuare il fenomeno.
Se ti riconosci in questa situazione, inizia a bere di più rispetto al tuo solito, di norma si raccomanda di bere circa 1,5/2 litri di acqua durante l’arco della giornata.

Fragilità capillare

Alcune persone, in maggioranza di sesso femminile, soffrono di una fragilità capillare che può manifestarsi anche con la comparsa di occhiaie. Sono molte le strategie adottabili in questo caso, ma dovrebbe essere sempre il medico a valutare l’entità del problema e ad approntare eventualmente la relativa terapia. Uno stile di vita adeguato, alcuni accorgimenti e nel caso integratori mirati e specifici, possono aiutare ad eliminare o almeno a ridurre in maniera significativa questa sindrome.


LEGGI ANCHECome l’argento colloidale può aiutare il tuo corpo a star meglio


Anemia e carenza di ferro

Non tutti lo sanno, ma anche un’anemia dovuta a carenza di ferro può essere causa di occhiaie. Il ferro è un elemento indispensabile per il corretto funzionamento del nostro organismo, pertanto, quando non è sufficiente, si incorre inevitabilmente in malesseri quali pallore, senso di affaticamento continuo, debolezza e astenia, occhiaie per l’appunto, tipici di uno stato anemico. Ovviamente solo il medico, attraverso un’attenta anamnesi del soggetto e l’esecuzione degli esami relativi a questa patologia, potrà confermare o meno la suddetta diagnosi e approntare le opportune terapie.

Insonnia e scarso riposo

Lo abbiamo già precisato, insonnia e cattiva qualità del sonno sono la causa più frequente della formazione di occhiaie, dovute in questo caso a un ristagno di quelle tossine e scorie che l’organismo, privato di quel riposo di cui fisiologicamente necessiterebbe, non riesce a eliminare.
Riconosci la causa delle tue occhiaie in una di queste su menzionate? Inizia quindi ad adottare i relativi accorgimenti necessari descritti.
Uno sguardo vivo, luminoso e privo di occhiaie nerissime può fare miracoli sul tuo viso a livello estetico.



Tags

Potrebbero interessarti anche

Top