Esercizi di Kegel: un valido aiuto per rafforzare il pavimento pelvico durante e dopo la gravidanza

Come rafforzare il pavimento pelvico

Quando si è in dolce attesa spesso ci si preoccupa dei cambiamenti solo esteriori che la donna può subire durante il periodo di gestazione e di parto; ad esempio la comparsa delle smagliature, varici ed emorroidi. Tuttavia, sono molte le donne che ignorano un altro disturbo di media gravità che si verifica durante i mesi di gravidanza o subito dopo il parto; parliamo del prolasso dei muscoli della zona pelvica (uretra, utero, vescica, retto).

Salvaguardare la resistenza e il buono stato del pavimento pelvico può aiutare e prevenire disfunzioni sia a livello di salute – come prolasso uterino e incontinenza urinaria – sia difficoltà a livello sessuale: nel raggiungere l’orgasmo o rapporti sessuali dolorosi.

Cos’è il pavimento pelvico?

Il pavimento pelvico è rappresentato da un insieme di legamenti e muscoli che fungono da sostegno all’uretra, vescica, intestino. Nella donna comprende anche il muscolo pubococcigeo che controlla il flusso urinario e le cavità dove avviene il parto e dove si stimola l’orgasmo femminile (zona in cui risiede il Punto G).


LEGGI ANCHE: Dermatite in gravidanza: rimedi contro la PUPPP


Tutte queste disfunzioni sono legate a diversi fattori come lo spostamento del baricentro del corpo in avanti (con il peso del feto in grembo), la pesantezza del bambino e la pressione verso i muscoli del basso ventre.

Rafforzamento del pavimento pelvico: esercizi di Kegel e ginnastica durante la gravidanza

La ginnastica pelvica femminile è un movimento che non compromette lo stato della donna in dolce attesa. Gli esercizi di Kegel infatti sono delle contrazioni che permettono di rafforzare la zona pelvica senza alcuno sforzo muscolare eccessivo.

Ecco di seguito come allenare il pavimento pelvico con gli esercizi di Kegel.

1° FASE

Dopo aver svuotato completamente la vescica introdurre degli strumenti appositi per iniziare il rafforzamento pelvico. Su questo sito troverai un approfondimento sulla discussione.

2° FASE

Una volta inserito lo strumento adatto al rafforzamento del pavimento pelvico, contrarre i muscoli per circa 10 secondi. Fare attenzione che durante l’esercizio non vengano mosse le gambe e i glutei

3°FASE

Rilassare i muscoli per una decina di minuti e ripetere l’esercizio per almeno sei volte, per due giorni a settimana.
Se si riscontra qualche difficoltà a mantenere i muscoli in contrazione per 10 secondi, conviene aumentare la durata gradualmente.

Gli esercizi per il rafforzamento del pavimento pelvico migliorano la salute della donna, ma anche dell’uomo nel caso vi fossero disturbi di iperplasia prostatica benigna ed eiaculazione precoce.



Potrebbero interessarti anche

Top