Vendita di gioielli online: la sfida dell’e-commerce italiano Nandida.com

Normativa etichette gioielli

Si è da poco concluso il Netcomm, una delle fiere più importanti nel settore e-commerce. E parlando di commercio elettronico, non possiamo non nominare il caso di Nandida.com.

Partita come startup nel 2011, nel 2013 pone le basi per ciò che è oggi. Grazie all’incontro con una grande azienda italiana di servizi, vengono poste concretamente le basi per un ampliamento del progetto iniziale, che era già stato sviluppato secondo analisi di mercato e indagini sulla crescita di un settore (quello della vendita online) che ad oggi è una certezza.

Nel 2014 ancora un passo avanti: arriva il restyling grafico e l’ampliamento del catalogo di prodotti. Si passa dagli iniziali 300 a circa 30.000.

Nandida.com nasce come e-commerce dedicato al make up, ma ad oggi il raggio d’azione è molto più vasto, spaziando dai prodotti farmaceutici ai giocattoli per i più piccoli, dai cosmetici ai capi d’abbigliamento. E da pochi mesi, il portale napoletano ha lanciato anche una nuovissima sezione per la vendita di gioielli online. Una grande opportunità, e in parte una necessità.


LEGGI ANCHE: E-commerce: come svilupparlo e perché


Chi è pratico di e-commerce, o chi è interessato un giorno ad essere uno degli “attori”, sa che è un mondo in costante evoluzione. Il global-thinking, ma anche la cara e vecchia (e “sempre sia lodata”) vision, sono ancor di più la base per ogni progetto che non si vuole veder naufragare.  Oggi il sito Nandida.com è una realtà possiamo dire consolidata, che non vuole fermarsi.

Sì, perché nel medio-lungo periodo adesso il nuovo obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento in Europa, scavalcando quindi i confini nazionali. Scendendo nel profondo, andando a spulciare i dati che a tanti piacciono, scopriamo una realtà che nell’ultimo anno si è resa protagonista di un trend super favorevole, con oltre 20.000 visualizzazioni di pagine al giorno, più di 3.000 ordini evasi al mese e circa 200.000 seguaci accaniti della newsletter.

L’innesto, nello store, di uno spazio per la vendita di gioielli online, che si affianca a quelli già affermati per profumi ed orologi, è sì un grande traguardo raggiunto, ma viene visto dai soci titolari del progetto come un punto di partenza.


LEGGI ANCHECommercio online: la classifica delle regioni italiane


La sfida è quella di ampliare ulteriormente il numero delle categorie prodotto e ampliare quindi non soltanto il target di riferimento, ma fondamentalmente offrire una scelta ancor più ampia e trasversale. Di seguito un piccolo elenco, con sole alcune delle grandi referenze che lo staff di Nandida.com è riuscito a coinvolgere ed inserire nella nuova categoria dedicata alla vendita di gioielli online:

  • Morellato
  • Guess
  • Fossil
  • Breil

Un’ultima curiosità è infine dedicata ad un tema che è da sempre molto a cuore alle “menti” che si celano dietro questo portale: il Made in Italy. Nandida.com è una realtà napoletana e da sempre (sarà anche per la natura autoctona del progetto) è impegnata sul fronte della promozione dei prodotti di artigianato italiano. E anche nel caso del nuovo store per la vendita online di gioielli è riuscita ad inserire un marchio interamente realizzato in Italia, il brand Paclo, di cui, promette lo staff, presto si sentirà sempre più spesso parlare.



Tags , ,

Potrebbero interessarti anche

Top