Sardegna: laurearsi per combattere la disoccupazione

Trovare lavoro in Sardegna

Come combattere la disoccupazione portata dalla crisi economica degli ultimi anni, dalla contrazione del mercato del lavoro e dal calo di assunzioni? Con una laurea: ovvero con un titolo di studio in grado di assicurare competenze altamente specializzate, e dunque fondamentali per andare incontro alle richieste delle aziende, sempre più spesso concentrate sulla ricerca di figure professionali sempre più specifiche. Da questo punto di vista, dunque, il conseguimento di questo titolo di studio rappresenta un investimento di fatto obbligatorio per i giovani italiani: soprattutto per chi non ha giustamente rinunciato alla possibilità di coronare le proprie ambizioni professionali.

Disoccupazione in Sardegna: tasso da record

Il tasso di disoccupazione in Italia comincia a raggiungere livelli di allerta notevoli, soprattutto se si considerano regioni come la Sardegna: secondo i dati comunicati dall’Istat e da UPC, nell’isola il tasso di disoccupazione supera ampiamente la media nazionale del 22%. Soprattutto se si considera la disoccupazione giovanile, superiore addirittura al 60%. Per questo motivo, dunque, emerge la necessità di trovare una soluzione immediata al problema: ed ecco che la laurea rappresenta uno scoglio al quale aggrapparsi per aumentare le proprie competenze e per reperire maggiori chance di assunzione.


LEGGI ANCHE: Lavoro in Sardegna: è davvero così difficile trovarlo?


Laurea: oggi è possibile conseguirla da casa

Non sempre la laurea appare come un titolo dal conseguimento facile ed immediato, soprattutto per chi abita in provincia e dovrebbe altrimenti trasferirsi in un’altra regione o sobbarcarsi le fatiche relative alla vita da pendolare. Eppure, oggi è possibile conseguire una laurea anche restando a casa: merito degli atenei online come l’università privata Unicusano con sede anche a Cagliari, che consente di frequentare le lezioni dal pc, potendo solo contare su una connessione Internet, oppure di frequentarle recandosi direttamente presso i poli didattici presenti nella città. Ma quali sono i vantaggi di questi enti? La possibilità di frequentare ad orari personalizzati, per merito delle video-lezioni che vengono registrate e messe a disposizione degli studenti sulla piattaforma a qualsiasi orario.

Come scegliere la facoltà perfetta per trovare lavoro?

Com’è ovvio, uno dei criteri fondamentali durante la scelta della facoltà universitaria è il suo appeal sul mercato del lavoro, dunque la possibilità di poter trovare agilmente un impiego a ridosso del conseguimento di questo titolo di studio. In tal senso, le facoltà che presentano gli sbocchi lavorativi più richiesti sono ingegneria e giurisprudenza, insieme ad altre facoltà ricche di opportunità come psicologia, scienze politiche ed economia. Infine, un discorso a parte va fatto per scienze della comunicazione: in questo caso, il suddetto corso di laurea diventa potenzialmente straordinario nell’eventualità in cui si scelgano dei percorsi molto attuali, come ad esempio il web marketing, la grafica e il video editing. Oppure percorsi senza tempo e da sempre apprezzati in società, come ad esempio il giornalismo nelle sue varie declinazioni.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top