25 aprile a Oristano: le iniziative dedicate alla Festa della Liberazione

Comune di Oristano

Due giorni di iniziative dedicate all’antifascismo, alla democrazia e al futuro per la Festa della Liberazione: un concorso per gli studenti delle scuole medie, un Atlante dei Partigiani dell’oristanese e un reading su Antonio Gramsci. Le organizzano il Comune di Oristano e il Comitato provinciale dell’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, che rinnovano la collaborazione in occasione dei festeggiamenti per il 25 aprile.

Lunedì 24 aprile, alle 20.30 all’Hospitalis Sancti Antoni, il primo appuntamento della ‘Rassegna letteraria Significante’ a cura degli Assessorati alla Cultura e allo Spettacolo, con l’Associazione culturale ‘Tra Parole e musica’ e il Coro Sos Tenores di Neoneli che proporranno le letture dei Quaderni dal carcere, la raccolta degli appunti, dei testi e delle note che Gramsci ebbe la possibilità di scrivere a partire dal febbraio del 1929 e fino al 1935, durante la prigionia nelle carceri fasciste.

Sempre lunedì 24, all’Hospitalis Sancti Antoni, l’ANPI premierà gli studenti vincitori del concorso intitolato a Flavio Busonera. Il concorso era rivolto agli studenti delle terze classi delle Scuole Medie per promuovere nelle nuove generazioni la consapevolezza di quanto lungo e tragico sia stato il percorso che ha condotto alla nascita della Repubblica, della Costituzione e della libertà degli Italiani.

Gli studenti hanno partecipano con saggi, temi, lettere, racconti, fumetti (anche in modalità multimediale) su una tematica a scelta tra le caratteristiche della Costituzione Italiana e le vicende storiche che hanno portato alla sua nascita, il contributo dei giovanissimi alla Resistenza e le ragioni della loro scelta e la vicenda umana di Flavio Busonera, medico e partigiano oristanese, impiccato dai fascisti a Padova il 17 agosto del 1944, alla cui memoria lo scorso anno è stato intitolato il Centro Giovani di Sa Rodia.


LEGGI ANCHE: Appuntamenti e celebrazioni del 25 aprile a Porto Torres


Martedì 25 aprile, nel giorno dedicato alle celebrazioni per la Liberazione, la Sala consiliare del Comune di Oristano a Palazzo degli Scolopi ospiterà le celebrazioni ufficiali con la presentazione dell’Atlante dei partigiani della provincia di Oristano che hanno dato il loro contributo per la liberazione dell’Italia dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista.

Dopo i saluti del sindaco Guido Tendas, degli assessori Maria Obinu ed Emilio Naitza e del segretario provinciale della CGIL Roberta Manca, la presidente della ANPI di Oristano Carla Cossu e il direttore dell’ISTASAC di Nuoro, l’Istituto per la Storia dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea nella Sardegna centrale, Aldo Borghesi, presenteranno l’Atlante dei Partigiani dell’Oristanese. Si tratta di un progetto che parte quest’anno con un manifesto e un pieghevole con mappa geografica, cartacea e interattiva, nella quale ad ogni paese dell’Oristanese sono associate tante sagome corrispondenti ai partigiani censiti e riconosciuti. Per ciascuno compare una legenda con i nomi e una sintesi biografica. Nella mappa interattiva multimediale una descrizione più completa con i link per accedere alle notizie e agli archivi dai quali i nomi e le informazioni sono stati tratti. La base è costituita da un elenco di 150 partigiani di 52 comuni della provincia, 14 oristanesi. 40 erano militari effettivi in servizio presso nelle varie armi (esercito, finanza, carabinieri) e 16 sono stati decorati. La serata sarà accompagnata da un concerto dell A.P. Clarinet Band del Maestro Antonio Puglia.




Potrebbero interessarti anche

Top