Giovani, trovare lavoro sull’isola non è impossibile

Trovare lavoro in Sardegna

L’Italia ha vissuto il passaggio al nuovo anno, almeno da un punto di vista della disoccupazione, senza novità né positive né negative: stando ai dati rilevati dall’Istat, infatti, il tasso di disoccupazione rimane stabile se confrontato con quello di dicembre 2016, ovvero all’11,9%. La situazione invece peggiora lievemente se il confronto viene esteso in un anno, considerando che rispetto a gennaio 2016 il suddetto tasso è aumentato di 0,3 punti percentuali. La buona notizia, invece, riguarda il calo del tasso di disoccupazione giovanile: attualmente al 37,9% e dunque in calo dell’1,3% rispetto a dicembre.

Disoccupazione: la situazione in Sardegna

Questi dati, purtroppo, non rispecchiano la situazione della Sardegna: nell’isola, sempre secondo le rilevazioni dell’Istat, il tasso di disoccupazione sfiora il 18%, e la situazione si fa ancora più difficile per i giovani. Infatti, il tasso di disoccupazione giovanile sfiora addirittura il 60%. Non è strano, dunque, assistere ad una vera e propria fuga dei giovani, che sempre più frequentemente abbandonano la Sardegna obbligati dalla mancanza di lavoro, per cercarlo nelle altre regioni d’Italia. Eppure la situazione non è poi così disperata: mai come in questo momento, il mercato del lavoro offre diverse opportunità che devono essere semplicemente scovate e sfruttate nel migliore dei modi. Come fare?


LEGGI ANCHE: Vivere e lavorare a Milano


Trovare lavoro grazie ad un CV efficace

Il curriculum vitae rappresenta uno strumento fondamentale per aumentare le chance di assunzione, soprattutto alla luce del fatto che i selezionatori dedicano pochissimo tempo alla sua lettura, e che in quei pochi secondi bisogna indirizzare la loro attenzione verso le informazioni che contano. Da questo punto di vista, sempre meglio mettere in cima le esperienze lavorative più recenti e più importanti, insieme all’eventuale conseguimento di titoli di studio fondamentali quali la laurea, i master ed eventuali stage in aziende. Infine, assicuratevi di tenerlo sempre aggiornato.

Imparare a sfruttare ogni risorsa a disposizione

Nonostante i dati lascino poco spazio all’immaginazione, le opportunità lavorative ci sono, e sono quotidianamente raggiungibili attraverso il web. In questo senso, infatti, è possibile trovare molte offerte di lavoro a Cagliari grazie a portali specializzati come Jobrapido, che offre un ampio ventaglio di annunci professionali classificati per settore, e facilmente raggiungibili tramite il suo motore di ricerca interno. Infine, un altro sistema per aumentare le possibilità occupazionali è creare un network o, in alternativa, tentare il contatto diretto con le aziende, magari proponendo un’auto-candidatura.


LEGGI ANCHE: Vivere e lavorare in Germania


Altri consigli per trovare lavoro: competenze e database

Spesso i ragazzi pensano che un’esperienza lavorativa passata possa non essere interessante per un’azienda, ed invece non è così: persino un trascorso da animatore in un villaggio turistico può far risaltare competenze collaterali come la comunicazione e la disponibilità al sacrificio, dunque è sempre il caso di considerare tutto ciò che è stato fatto nel corso degli anni. Inoltre, l’ultimo consiglio è di creare un database delle aziende appartenenti al settore in cui si sta cercando lavoro, compilando i campi con i recapiti ed eventualmente con una voce che indichi che è già spedito il curriculum a quell’azienda. In questo modo riuscirete a organizzarvi meglio, potendo eventualmente pianificare il re-invio del CV.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top