Come dimagrire e combattere il colesterolo con il Glucomannano

Come dimagrire con il Glucomannano

Il Glucomannano è una sostanza composta da un’alta concentrazione di glucosio e mannosio ricavata dal tubero amorphophallus. Ampiamente utilizzato nella cucina giapponese, l’estratto di Glucomannano ha recentemente ricevuto crescenti attenzioni per via delle sue proprietà dimagranti, rendendolo un ottimo integratore per le diete alimentari.

Le peculiarità che contraddistinguono il Glucomannano e lo rendono ideale per le diete dimagranti è riscontrabile nella sua capacità di resistere alla normale attività idrolitica, arrivando nello stomaco pressoché intatto. Una volta giunto nello stomaco tende ad espandersi e ad assorbire un ingente quantità d’acqua placando considerevolmente la sensazione di appetito. Inoltre agisce assorbendo importanti quantità di grassi, principali responsabili dell’aumento di colesterolo e di conseguenza dell’obesità, impedendo all’organismo di trasformarli in adipe. Proprio per questo motivo è utilizzato ampiamente come coadiuvante nelle diete ipocaloriche.


LEGGI ANCHE: Obesità in Italia, le cause di un nemico sottovalutato


Oltre ad avere un’azione lassativa dovuta alla sua capacità di assorbire acqua, il Glucomannano presenta innumerevoli qualità benefiche per l’organismo umano nel suo complesso. Ad esempio la sua veloce discesa nell’esofago previene il deposito di grassi nei condotti, svolgendo un’azione cardiovascolare e di depurazione dalle impurità batteriche all’interno del nostro corpo.

Il Glucomannano, oltre a contrastare l’assimilazione di grassi, ha anche un effetto inibitorio verso gli zuccheri e, proprio per questo motivo, viene spesso consigliato in campo medico come supporto alle tradizionali cure per pazienti diabetici.

Al giorno d’oggi è possibile trovare sul mercato innumerevoli integratori alimentari a base di Glucomannano sotto forma di capsule o polvere a seconda delle esigenze e delle preferenze di ciascuno. È bene ricordare che, per via della sua propensione a inglobare liquidi, andrebbe sempre ingerito con grosse quantità d’acqua per evitare di ottenere effetti contrari come ad esempio la stitichezza e un ulteriore addormentamento dell’intestino pigro.

Non è indicato per persone che assumono medicinali in quanto potrebbe rallentare fortemente la sintetizzazione dei principi attivi dei farmaci. Allo stesso modo non va assunto da donne incinte perché potrebbe creare problemi al feto per via del suo gonfiamento all’interno dello stomaco.

Non esistono dosaggi certi o scientificamente testati ma la scelta dipende sempre dal peso corporeo, dalla velocità del metabolismo e da altri fattori fisiologici strettamente personali. Per questo motivo l’assunzione di integratori alimentari a base di Glucomannano andrebbe sempre calibrata in termini di tempistiche e quantità in comune accordo con il benestare del proprio nutrizionista o medico di fiducia.

I benefici clinicamente provati sono molteplici e allo stesso modo le possibili controindicazioni, se non si pianifica l’assunzione della sostanza senza un’attenta analisi dei propri bisogni e delle reazioni del proprio fisico. Gli effetti collaterali più comuni possono essere gonfiori di stomaco, flatulenze, distensione addominale e dolori crampiformi, così come stitichezza e blocchi intestinali se non si accompagna l’assunzione con una consistente quantità di liquidi.

 



Tags

Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top