Combattere il gioco d’azzardo? Le strategie messe in atto in Italia

Slot machine

Cambia la vision in Italia e si punta tutto sulla prevenzione al GAP, Gioco di Azzardo Patologico, che mette a rischio circa un milione di persone. Urge quindi la prevenzione ed infatti in ogni Regione ci si organizza in tal senso.

In Molise ad esempio la campagna di informazione e prevenzione ha il nome di “Mind the G.A.P.”, ed è realizzata da Modavi Onlus con il supporto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Un progetto teso a coinvolgere anche i giovanissimi con un contest fotografico a cui possono partecipare ragazzi tra i 14 ed i 19 anni.

La Lombardia invece in questi giorni sembra essere pronta a varare una norma “no slot”, testo che sarebbe stato liquidato in maniera positiva a metà febbraio dalla IV Commissione Attività Produttive con presidente Angelo Ciocca (Lega Nord); la bozza approvata è sulla falsa riga delle tante altre in vigore su tutto il territorio nazionale.

In Toscana, dove è già in vigore una legge regionale che norma gli orari di apertura di locali forniti di slot e di sale gioco, si prosegue con altre piccole leggi, spesso a carattere provinciale, come il caso di Firenze dove il Consiglio comunale ha approvato una mozione tesa a verificare l’attuale rispetto delle norme vigenti e soprattutto a garantire una premialità a chi eliminerà le macchinette gioco.


LEGGI ANCHE: Oristano contro la ludopatia: 800 euro alle attività che rimuovono le slot


Al nord invece buone nuove da Bolzano che assegna ben 383mila euro all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige per attività di prevenzione e contrasto al GAP. I fondi verranno usati per attività innovative tese a dissuadere i giovani all’avvicinarsi troppo al gioco, e grande attore degli interventi sarà la “Rete gioco d’azzardo” (Netzwerk Spielsucht).

A Riccione invece è il comune a dare una svolta restrittiva al gioco, è cosa nota che in Riviera Adriatica il business legato al divertimento ed intrinsecamente anche all’azzardo è veramente alto, fosse solo perché ci si va in vacanza.

Se nel reale si fa tanto per combattere l’insorgere costante del GAP, in rete la filosofia è completamente differente. Spesso i cittadini sono sollecitati dalla presenza un po’ ovunque di codice bonus casino planet, codici che riescono a dare qualche giocata di prova su uno dei maggiori casinò virtuali.

In rete comunque secondo gli esperti il gioco è più sicuro, la versione digitale non dovrebbe avere ancora dato esempi di dipendenza.

Molte piattaforme gioco infatti sono create in modo da monitorare la spesa ed interrompere le puntate ad un certo punto. A differenza delle slot machine, online si deve per forza interrompere ad un certo punto e questo pare essere un buon modo per tenere sotto controllo il fenomeno.

Ricordiamo però che sia nel reale che nel virtuale è necessario che il giocatore sia consapevole del rischio che corre.



Tags

Potrebbero interessarti anche

Top