La colonna doccia e il soffione per box doccia: come sceglierli

Come scegliere i soffioni per box doccia

Hai una casa nuova e devi montare una doccia? I componenti di una doccia moderna sono generalmente almeno tre: il piatto doccia, il box doccia (se non si vuole la tenda un po’ vecchio stile e in disuso) e il classico soffione; oppure l’innovativa colonna doccia, che offre differenti soluzioni rispetto alla classica doccia.
Come tutti i componenti per l’arredo o arredo bagno, questi componenti per la casa (piatto doccia, box doccia, soffione o colonna doccia) sono disponibili in tutti i negozi di arredo bagno delle grandi città come Torino, Milano, Napoli, in differenti modelli e soluzioni. Sta al proprio gusto personale o alle proprie esigenze fare la scelta che più si confà a ciò che desideriamo.
Da sottolineare che le colonne doccia di ultima generazione presentano funzioni in più rispetto alla doccia comune, questa potrebbe essere una valida ragione per preferirla al classico soffione.

I materiali di una colonna doccia

Oltre alle varie funzioni, una colonna doccia può anche essere costituita da diversi materiali oltre al classico metallo; per essere precisi questa può essere realizzata normalmente in metallo (alluminio oppure acciaio inossidabile) ma anche in materiali sintetici come PVC oppure materiale acrilico.

Ognuno di questi materiali possiede sia pregi che difetti, vediamone alcuni. Per quanto riguarda i costi, il PVC o il materiale acrilico sarebbero i più indicati per chi vuole risparmiare. In compenso una colonna doccia in metallo (che sia alluminio o acciaio inossidabile) è comunemente ritenuta più facile da pulire nella maggior parte dei casi. Questi metalli infatti subiscono particolari trattamenti atti a renderli facili da pulire, tendenzialmente più dei materiali sintetici. Quindi, come detto in precedenza, la scelta si dovrà basare sia sul gusto personale che sulle esigenze pratiche e di budget.
Rimanendo sull’aspetto estetico, da notare che comunque esistono certi tipi di colonne doccia disponibili in diversi colori, in modo che queste si adattino completamente allo stile del bagno; le diverse configurazioni e modelli si possono visualizzare ad esempio su siti specializzati in articoli per l’arredo del bagno.

Oltre ai diversi colori, una delle caratteristiche che rende preferibile una colonna doccia rispetto al classico soffione è la funzione di idromassaggio. Infatti, anche in base alle dimensioni del box doccia, al suo interno oltre alla colonna è possibile aggiungere alcuni soffioni specifici dotati di getti d’acqua direzionabili, che appunto svolgono la funzione di idromassaggio.

Notare comunque che in grandi negozi di arredo bagno sono disponibili box doccia predisposti proprio per la funzione di idromassaggio grazie alle colonne doccia. Sarebbe quindi il caso di andare a farci un salto per farsi un’idea più precisa e scegliere il modello che più si adatta alle proprie esigenze. Come per tutte le cose, i prezzi variano in base alla qualità e al modello scelto, alcuni saranno più economici altri meno, la forbice sarà discretamente ampia.

Il soffione adatto alla nostra doccia

Il soffione doccia non è altro che quel componente parte integrante del box doccia dal quale fuoriesce l’acqua. Viene fissato al muro e può prevedere diverse modalità di getti, intensità, oppure può essere a getto fisso. Una volta infatti il soffione era sempre fisso, ma con il passare del tempo ha subito delle modifiche, si è evoluto per così dire, per renderlo più efficace ed agevole.

Oggigiorno infatti tale elemento è tendenzialmente mobile (grazie ad un sistema di saliscendi), quindi ad altezza regolabile, ed è rimovibile dal supporto grazie ad un tubo flessibile; oppure è un soffione collegato ad un elemento fisso al muro, dal quale è staccabile ed usabile sempre grazie al tubo flessibile.
La particolarità principale di questi nuovi tipi di soffioni quindi è che possono essere utilizzati sia nella posizione fissa che in quella mobile, a differenza di quelli di un tempo. Oltre al soffione, nei box doccia di ultima generazione, sono abbastanza comuni delle doccette. Ulteriori funzioni oltre a quella della classica pulizia personale sono quelle che riguardano il benessere e relax personale.

Mettiamo quindi in evidenza un’evoluzione generazionale del sistema doccia sotto questo punto di vista: se un tempo era l’ovvia alternativa alla vasca da bagno per una semplice questione di spazio e praticità, come fatto notare prima, oggi la doccia diventa anch’essa strumento per vivere momenti di relax e cura personale.

Diversi aspetti dei soffioni per doccia

Continuando a parlare delle varie possibilità dei soffioni doccia, che esulano dalla semplice pulizia personale, citiamo l’estetica e le forme. Un soffione dovrebbe avere una certa armonia col box doccia che lo circonda ed essere completamente integrato e armonizzato.

L’altezza del soffione dipende da elementi come l’altezza del soffitto o dalle preferenze personali, ma se lo vogliamo vedere sotto l’aspetto relax e benessere, è bene sapere che deve essere collocato come minimo trenta centimetri più in alto della testa, proprio perché l’effetto benessere possa aver luogo.
Da sottolineare che, perché questo effetto sia veramente ottimale, occorrerebbe avere un soffione di certe dimensioni, in modo che il flusso dell’acqua accarezzi tutto il nostro corpo.

Nei box doccia più moderni oltre al soffione principale ve ne sono altri laterali che offrono un’ulteriore possibilità per il proprio benessere personale, traducendosi in effetto idromassaggio. Questi possono essere regolati e piazzati in modo che il getto d’acqua massaggi piacevolmente il nostro corpo.



Tags

Potrebbero interessarti anche

Top