Mobilità sostenibile, Alghero verso modernità e sviluppo

Auto elettriche

Una rete infrastrutturale per favorire la mobilità sostenibile e ammodernare la città con interventi tra i più adeguati per incidere sulla riduzione delle emissioni legate al traffico automobilistico nelle aree cittadine. In arrivo ad Alghero la rete dei punti di ricarica dei mezzi elettrici (auto, motocicli, veicoli commerciali e  autobus) che prevede l’installazione nella cinta urbana e nel territorio di 10 punti di ricarica per mezzi elettrici su aree pubbliche.

“Lo strumento che adottiamo per la città, oltre che collocarsi dal punto di vista legislativo all’interno del Piano Nazionale Infrastrutturale per la Ricarica dei veicoli alimentati a energia Elettrica – spiega l’assessore all’Urbanistica e alla viabilità Antonello Usai – rientra nel progetto di sviluppo dell’Amministrazione sul tema della mobilità, che si integra con il varo di altri strumenti in itinere come il Piano del Traffico, e mette a disposizione dei cittadini e turisti in misura permanente la possibilità di usufruire delle ricariche diffuse sul territorio”.

Gli stalli previsti nei punti di ricarica arrivano fino ad un massimo complessivo di 120, distribuiti in punti strategici e in base alla sosta: prolungata, breve e rapida. La prima tipologia verrà dislocata in aree più funzionali (aeroporto, zone artigianali e industriale) mentre le altre, soprattutto la ricarica rapida, è prevista nelle aree del centro (Piazzale della Pace, Alghero Sud e Alghero Nord, Banchina Dogana, via Vittorio Emanuele) e delle Borgate (Maristella, Fertilia).

Ieri il primo passo, con l’approvazione della apposita integrazione al regolamento edilizio del Prg da parte della Commissione Urbanistica presieduta da Vittorio Curedda. Il prossimo passo sarà quello del Consiglio Comunale, dove il provvedimento approderà per le eventuali valutazioni in ordine all’opportunità su esoneri e agevolazioni sulla tassa di occupazione suolo pubblico.

“Ormai l’uso dell’auto elettrica – aggiunge Usai – non è più un abitudine per appassionati, ma una realtà avanzata in tutta Europa e questo non può che agevolare Alghero anche nella visione turistica dell’iniziativa”. Il Consiglio Comunale stabilirà, inoltre, per la realizzazione-gestione diretta o, come previsto dal Piano Nazionale Infrastrutturale, per la assegnazione a terzi.




Potrebbero interessarti anche

Top