Automobilisti, attenzione: in inverno controlli più severi e multe più salate

Pneumatici auto e sicurezza stradale

Dopo il giro di vite approvato con la Legge di Stabilità, che aumenta il numero di controlli sulle strade, anche i vertici di Polstrada e Aiscat hanno annunciato il pugno di ferro sui tratti autostradali, intensificando le pattuglie e, di conseguenza, le multe. Ecco perché diventa importante conoscere le norme e sapere dove comprare gli pneumatici migliori.

Se ne parla sin dall’inizio dell’estate, ma ormai si sta avvicinando il momento della verità: nella Legge di Stabilità 2016 è stato introdotto un capitolo di spesa, finanziato con 5 milioni di euro, destinato a incrementare i controlli sulle auto che circolano in Italia, tesi a verificare sia la generale conformità alle regole sulle emissioni, sia soprattutto il rispetto delle norme a tutela della sicurezza stradale.

Più controlli sulle gomme auto. Questo si dovrebbe tradurre, in termini pratici, in una rinnovata e ben più rigorosa attenzione allo stato di salute degli pneumatici dell’auto, per analizzare i livelli di pressione, usura del battistrada e l’aspetto generale, ma anche e soprattutto per “snidare” gli automobilisti che ignorano le norme sulla circolazione nei mesi invernali.

Nonostante le campagne di sensibilizzazione avviate negli ultimi anni, infatti, sono ancora in tanti (e troppi) gli italiani che continuano a viaggiare con lo stesso treno anche quando le condizioni meteo (e le regole del Codice della Strada) imporrebbero invece un treno di ruote maggiormente performante e adatto, per caratteristiche, a rispondere meglio alle sollecitazioni di neve, ghiaccio e piogge torrenziali.

Sanzioni pesanti. L’arma a disposizione degli agenti della Polstrada è ovviamente il libretto delle multe, che si rivela quanto mai salato per i trasgressori: se infatti nei centri abitati la sanzione minima che può essere elevata a chi non rispetta le ordinanze di circolazione con gomme termiche è di 41 euro, nelle zone extraurbane e nei tratti autostradali si parte da 85 euro e si superano i 310 euro, ma soprattutto il guidatore incappa in una penalizzazione di 3 punti sulla patente.

Più attenzione in autostrada. Sempre in tema controlli, è di pochi giorni fa la notizia dell’incontro tra i vertici della Polstrada e dell’Aiscat (ovvero l’Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori), che ha portato alla firma di due diversi protocolli, accomunati da un obiettivo: incrementare i controlli sulle arterie autostradali italiane e rendere più sicura la circolazione. Il primo risvolto concreto sarà l’intensificazione della presenza delle pattuglie di agenti in autostrada, che potranno contare anche sull’implementazione di nuove tecnologie che miglioreranno l’efficacia e la qualità dei servizi che svolgono dalle pattuglie e una valorizzazione delle commissioni paritetiche territoriali.

A metà novembre scatta l’obbligo. Tutto questo significa che bisogna mettersi in norma e, in particolare, fare attenzione all’approssimarsi della data del 15 novembre, che è stata scelta come inizio convenzionale del periodo di vigore dell’obbligo di gomme invernali lungo i tratti indicati dalle prescrizioni lungo la rete viaria nazionale. Pertanto, gli automobilisti che non hanno ancora provveduto a mettersi in regola hanno ormai sempre meno tempo per scegliere un nuovo treno di ruote per la propria vettura.

Dove comprare le gomme invernali? Per fortuna, in supporto di tutti (compresi i ritardatari) arrivano portali specializzati come Euroimport Pneumatici, il portale italiano specializzato nella vendita di gomme auto online ai prezzi più bassi del Paese, che riunisce in un’unica vetrina virtuale tutto il meglio dei modelli realizzati dalle case produttrici nel campo degli pneumatici invernali (cliccate qui per consultare i modelli di gomme invernali), che restano gli strumenti più idonei alla marcia su neve o su ghiaccio e per minimizzare i rischi connessi alla guida con condizioni di meteo poco favorevoli, come quelle che possono essere frequenti nei mesi freddi dell’anno.

Pneumatici invernali vs. estivi. Le gomme invernali, infatti, sono costruite proprio per garantire la migliore sicurezza al volante quando le condizioni delle strade diventano particolarmente insidiose a causa di neve o ghiaccio, che rendono inferiore il livello di aderenza degli pneumatici tradizionali al fondo stradale. Inoltre, la loro composizione in mescola morbida reagisce meglio alle temperature basse, mantenendo la gomma elastica e performante anche se la colonnina di mercurio raggiunge gli zero gradi.



Tags
Amazon Prima Garcinia Cambogia

Seguici su Instagram e Youtube

Potrebbero interessarti anche

Top