Presentata la Dinamo Sassari 2016/2017

Presentazione Dinamo Sassari

Questa sera la Dinamo Banco di Sardegna 2016/2017 è stata presentata a sponsor e autorità, per la prima volta nella sua storia nella cornice del Teatro Civico di Sassari. A causa delle avverse condizioni meteo, infatti, la serata – da sempre tenutasi nella suggestiva location delle Tenute Sella&Mosca, ad Alghero – è stata spostata a Sassari, nel Palazzo di Città, edificio storico e significativo per ogni cittadino sassarese. A fare gli onori di casa, come sempre negli ultimi cinque anni, Antonio Posadinu, responsabile delle relazioni esterne di Sella&Mosca, che ha chiamato sul palco la madrina della serata Elisabetta Canalis. Elisabetta, tifosa e amica da sempre della squadra, torna sul palco della presentazione nelle vesti di madrina, come fu due anni fa. L’attrice e soubrette ha chiamato al suo fianco il presidente Stefano Sardara: sullo schermo immagini che raccontano la Dinamo, quello che è e ciò che rappresenta sul campo e fuori.

“Il connubio Sardegna e pioggia non è mai negativo – ironizza il numero uno biancoblu – a meno che non si debba fare una presentazione all’aperto. Ma sappiamo che la pioggia fa parte della nostra tradizione: tre anni fa trovammo riparo nelle cantine di Sella &Mosca, mentre quest’anno ringraziamo il Comune che ci ospita nel Teatro Civico”.

Autorità. Doverosi i saluti delle autorità, a partire da Nicola Sanna, sindaco di Sassari, deus ex machina del trasferimento lampo della presentazione al Civico, e l’assessore al turismo, artigianato e commercio della Regione Sardegna Francesco Morandi, che ha portato i saluti del presidente Francesco Pigliaru. Assenti per impegni istituzionali Gianfranco Ganau, presidente del Consiglio regionale, e Massimo Carpinelli, rettore dell’Università di Sassari.

Main e Gold Sponsor. È il momento di chiamare sul palco chi nel progetto Dinamo crede e lo sostiene con fiducia. Per il Banco di Sardegna, main sponsor biancoblu, sale sul palco Giuseppe Cuccurese, direttore generale: il matrimonio con il Banco ha ormai superato le nozze d’argento. Il main sponsor biancoblu si conferma il più longevo della pallacanestro italiana: un primato tutto made in Sardinia, che riempie di orgoglio il club di via Nenni.

Per Reale Mutua c’è Marco Mazzucco, direttore commerciale; salgono quindi sul palco Antonio Adorno, Chief Commercial Officier Meridiana, Pietro Manunta, presidente Tirrenia, e Simona De Francisci del media partner biancoblu Videolina. Dal palco vengono salutati gli altri gold sponsor: Geasar Aeroporto Olbia, Tiscali, Saras, Falegnameria Bussu, Ep Produzione, Ichnusa e Kara Sardegna.

#Dinamo4Unicef. La Fondazione Dinamo è lieta di annunciare la partnership con l’Unicef Italia, che quest’anno oltre a compiere i 70 anni di attività sarà al fianco della Legabasket. A presentare questa partnership, che riempie di orgoglio Dinamo e Fondazione, Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia e protagonista in prima linea di tante missioni, insieme al capitano biancoblu Jack Devecchi, ambasciatore dei tanti progetti di impronta sociale portati avanti in questi anni dal club, e la stessa Elisabetta Canalis, già ambasciatrice Unicef. Dinamo e Unicef lavoreranno insieme durante tutta la stagione mettendo in piedi un progetto di ampio respiro che si svilupperà su diversi fronti. A fare da eco a questa fruttuosa collaborazione sarà lo slogan biancoblu ormai diventato virale, “Ca semus prus de unu giogu”, che racchiude tutta la filosofia di Dinamo e della sua Fondazione.

Dirigenza biancoblu. È il momento di chiamare sul palco i dirigenti del mondo biancoblu: fanno il loro ingresso Gian Mario Dettori (vice presidente), Luigi Peruzzu (responsabile operativo), Giorgio Gerosa (responsabile tecnico del settore giovanile) e Stefano Perrone (responsabile strutture sportive).

Dinamo’s World. Uno ad uno i membri dello staff biancoblu vengono chiamati sul palco: Stefania Maccioccu (responsabile marketing e sponsor), Barbara Satta (Dinamo travel e marketing operativo), Anna Piras (responsabile food&beverage), Elisa Mazzoni (responsabile Dinamo store), Tiziana Piga (segreteria e ticketing), Angela Recino (addetta stampa), Valentina Sanna (addetta stampa), Eleonora Cherchi (addetta social network), Viola Frongia (relazioni internazionali e sociali) e Marsilio Balzano (eventi e marketing). Si salutano Giovanni Piras (responsabile settore giovanile), Andrea Fiori (responsabile amministrazione e contabilità) e Roberta La Mattina (responsabile mini basket), che non sono potuti intervenire.

Staff medico e fisioterapico. Si entra nel vivo della presentazione della squadra ed è anzitutto lo staff medico e fisioterapico a sfilare sul palco: applausi per Matteo Boccolini (preparatore fisico), Alessandro Meloni (postural trainer), Emanuele Fara (team manager) Simone Unali (fisioterapista), Ugo D’Alessandro e Andrea Giordo che durante la stagione sono i responsabili della preparazione della squadra. Si passa dunque allo staff medico con il dott. Andrea Manunta (ortopedico), dott. Antonello Cuccuru (medico sportivo), dott. Giuseppe Fais (radiologo ed ecografista), dott. Giuseppe Casu (medico sociale) e dott. Giommaria Ventura (odontoiatra).

Roster. È il momento dei giganti: a partire dall’ingresso del coach Federico Pasquini e degli assistant Giacomo Baioni e Paolo Citrini, e del preparatore fisico Matteo Boccolini. Dalle quinte del palco vengono accolti con applausi il capitano Jack Devecchi, Tau Lydeka, Diego Monaldi, Darius Johnson-Odom, Brian Sacchetti, Ryan Martin, Trevor Lacey, Lollo D’Ercole, Josh Carter, Michele Ebeling, Dusko Savanovic e Rok Stipcevic. E non poteva mancare il video-saluto di Gabriel Olaseni, atteso a Sassari appena conclusi i suoi impegni con la nazionale di Gran Bretagna per la qualificazione agli Europei.
Last but not least sul palco del Palazzo di città viene mostrata la maglia da gioco della stagione 2016/2017: a presentare la canotta che porterà i Giganti di Mont’e Prama in Italia ed Europa il numero uno biancoblu Stefano Sardara e Alessandro Ariu, patron di Eye Sport, sponsor tecnico al fianco dei giganti nelle ribalte del grande basket.

Il presidente Sardara omaggia Elisabetta di un mazzo di fiori e una maglia personalizzata con il numero zero: ci sono le foto di rito sul palco. Si alzano i calici e si brinda alla Dinamo Sassari: tutto è pronto per iniziare la nuova stagione.




Potrebbero interessarti anche

Top