Terremoto Centro Italia: raccolta fondi e tecnici in partenza da Cagliari

Terremoto Centro Italia: Amatrice

Dopo il devastante terremoto che ha colpito il Centro Italia – e raso praticamente al suolo Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, causando oltre 240 morti –, l’Amministrazione comunale di Cagliari risponde all’appello dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani con l’invio nelle zone colpite dal sisma di tre tecnici specializzati nella valutazione e nella stima dell’agibilità e dei danni subiti dagli edifici pubblici e privati.

I tecnici della Protezione Civile di Cagliari, che partiranno nelle prossime ore, lavoreranno con i colleghi provenienti da tutta Italia a supporto degli uffici tecnici e amministrativi delle strutture comunali interessate. Le operazioni di rilevazione dei danni causati dal terremoto saranno coordinate sul posto dalla Protezione Civile nazionale presente attraverso i referenti ANCI. Le attività si protrarranno per alcune settimane: altri dipendenti del Comune potranno aggiungersi alle squadre di supporto secondo le necessità che saranno comunicate.

Vista la dimensione dell’evento e la sua intensità, nelle ore immediatamente successive al terremoto l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ha deciso di avviare una raccolta di fondi utili alla fase post emergenza e di ricostruzione in favore dei piccoli comuni colpiti dal sisma, istituendo un apposito fondo denominato Emergenza Sisma Centro Italia (coordinate bancarie: IBAN IT27A 06230 03202 000056748129).

Nella foto: Amatrice distrutto dal sisma

LEGGI ANCHE:

 



Potrebbero interessarti anche

Top