Il Comune di Oristano destina i fondi del 5 per mille all’acquisto di farmaci per i cittadini bisognosi

5 per mille al Comune di Oristano

Il Comune di Oristano utilizzerà i fondi raccolti con il 5 per mille per l’acquisto di farmaci per le persone in condizioni di disagio socio-economico. L’iniziativa è della Giunta Tendas che, in accordo con Federfarma (l’associazione che rappresenta i farmacisti titolari di farmacia di Oristano e della sua Provincia), la attuerà attraverso il progetto “Prendersi cura”, sulla base di un protocollo d’intesa firmato ieri dal sindaco Guido Tendas e dal presidente di Federfarma Oristano Pasquale Sechi.

Il progetto prevede l’assegnazione dei voucher sociali ai soggetti in condizioni di disagio socio-economico, individuati dai servizi sociali del Comune, per l’acquisto di farmaci di fascia C, e comunque farmaci soggetti a ricetta medica, ma non concessi dal servizio sanitario nazionale e quindi a carico del cittadino. Potranno beneficiare dei voucher i cittadini residenti nel Comune di Oristano che si trovano in una condizione di disagio socio-economico e che sono a rischio di esclusione sociale, con un Isee ordinario inferiore o uguale a 5.500 euro. Ogni beneficiario potrà utilizzare i voucher fino a un controvalore massimo di 50 Euro.

Le farmacie aderenti, opportunamente coinvolte da Federfarma e inserite in un elenco pubblico, esporranno apposite vetrofanie all’ingresso del proprio locale. L’Assessorato comunale ai Servizi sociali coinvolgerà le associazioni di volontariato e le parrocchie per l’attuazione del progetto.

La Giunta Tendas negli ultimi anni aveva già utilizzato i fondi del 5 per mille per attività nel settore dei servizi sociali per aiutare le famiglie bisognose. In particolare erano stati utilizzati per buoni acquisito da consegnare ai cittadini in condizioni di indigenza che li potevano spendere in macellerie, pescherie, negozi di frutta e verdura e presso i negozi tradizionali.

“Nell’ultimo anno abbiamo raccolto quasi 9 mila euro con il 5 per mille – hanno detto il sindaco Tendas e l’assessora ai Servizi sociali Maria Obinu –. Un ottimo risultato se si considera che in passato la media era di poco superiore ai 5 mila euro. Segno che gli interventi sociali programmati dal Comune attraverso il 5 per mille sono stati apprezzati dagli oristanesi. Quest’anno speriamo di fare ancora meglio”.

Il 5 per mille non è una tassa in più e non è alternativa all’8 per mille, le due destinazioni coesistono. Ogni contribuente ha la possibilità di destinare una quota delle sue imposte, a cui lo Stato rinuncia, il 5 per mille appunto, ai Comuni di residenza. Viceversa, se non si esprime alcuna preferenza, il 5 per mille rimane allo Stato.

Per destinare il 5 per mille al Comune di Oristano, che quindi lo utilizzerà per l’acquisto dei farmaci, è sufficiente compilare l’apposito riquadro nella dichiarazione dei redditi per contribuire a dare un piccolo aiuto. È un sistema semplice, immediato e per niente oneroso. È sufficiente firmare il riquadro della dichiarazione dei redditi dedicato alle “Attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente” indicando il codice fiscale del Comune di Oristano: 00052090958.




Potrebbero interessarti anche

Top