Piano di valorizzazione dell’Agro di Alghero: verso la fase di valutazione ambientale

Valorizzazione dell'agro di Alghero

Avanti con la pianificazione dello sviluppo del sistema dell’agro algherese, si va verso la definizione della progettazione della strategia di sviluppo che l’Amministrazione metterà in campo a favore delle imprese e dei residenti dell’agro. Ieri una giornata interamente dedicata al Piano di Valorizzazione delle Aree di Bonifica, dapprima nella mattinata a Sant’Anna con il sindaco Mario Bruno, l’assessore all’Urbanistica Antonello Usai, il presidente della Commissione Urbanistica Vittorio Curedda, i tecnici dell’Ufficio del Piano con i progettisti del Puc; poi nel pomeriggio nella sala della Fondazione Meta con una folta rappresentanza dei residenti dell’agro di Alghero per l’illustrazione dei contenuti del progetto di sviluppo.

Un incontro positivo: l’Amministrazione stringe i tempi e accelera sull’iter della progettazione e sulla chiusura della fase di co-progettazione insieme alla Regione, che grazie allo stralcio del sistema dell’agro dalla pianificazione complessiva del Piano Urbanistico Comunale, consente ora di attuare celermente le strategie della pianificazione rurale senza che si debba attendere l’approvazione del Puc. Martedì prossimo, 24 maggio, appuntamento importante a Cagliari negli uffici dell’Assessorato regionale dell’Ambiente dove si definirà la conclusione di una prima fase dell’iter che introduce al gradino successivo della Valutazione Ambientale Strategica (Vas) da parte della Provincia di Sassari e del Distretto Idrografico, procedimenti di competenza che richiedono tempistiche e cadenze perentorie.

Tuttavia, nell’ambito dell’intesa già sottoscritta tra Comune e Regione per la co-progettazione, adozione e approvazione del Puc, anche per la redazione della variante con i contenuti del Piano di Valorizzazione delle Aree di Bonifica di Alghero, il Comune di Alghero si avvale dell’affiancamento della Direzione generale della pianificazione urbanistica regionale, che garantirà la massima snellezza nell’approvazione dei piani attuativi. L’obiettivo ribadito ieri dal sindaco Mario Bruno e dall’assessore Usai con i rappresentanti dell’agro è quello di arrivare ad usufruire di tutte le risorse in programma con il nuovo Piano di Sviluppo Rurale per giungere finalmente a dare risposte certe al comparto che attende di investire e sviluppare tutte le potenzialità.




Potrebbero interessarti anche

Top