#5innovazioni: a Cagliari ultima tappa del viaggio su innovazione e diabete

#5innovazioni Cagliari

In Sardegna una persona con diabete su quattro fatica a seguire un regime alimentare corretto e solo una su due riesce a praticare attività fisica e fare movimento regolarmente. Lo rivelano le anticipazioni di una ricerca in corso realizzata da GfK su diabete e qualità di vita, che ha coinvolto 500 persone con diabete in tutta Italia. Il 60% dei pazienti si dichiara soddisfatto del proprio medico – nel 90% dei casi il diabetologo – in termini di reperibilità, tempo dedicato al paziente, competenza e umanità. Il 22% degli intervistati non esegue l’autocontrollo della glicemia giornalmente, ma solo da 3 a 6 volte la settimana. Un paziente su due vorrebbe che amici e conoscenti fossero più informati e sensibilizzati rispetto alla sua condizione.

Il progetto Cereal 14/20

Per rispondere all’esigenza di una corretta alimentazione per le persone con diabete, in Sardegna è nato il progetto Cereal 14/20. Un pane che fa bene a chi ha il diabete, preparato utilizzando un antico grano macinato secondo la tradizione. Il progetto ha previsto la selezione e la messa in produzione di due linee di cereali – Senatore Cappelli e Karalis – ed è stato codificato il processo di molitura su pietra a freddo e lievitazione con lievito madre. Il pane ottenuto è stato introdotto, dopo l’approvazione del progetto da parte della Commissione Bioetica dell’Università di Cagliari, nell’alimentazione di 40 persone con diabete e di 12 volontari sani. I risultati hanno dimostrato una riduzione della glicemia per i soggetti con diabete e pre-diabete. L’idea è quella di sfruttare un alimento naturale adatto a tutti per migliorare l’alimentazione delle persone con diabete, senza rinunciare al piacere del gusto.

A Cagliari con associazioni, esperti e realtà innovative

Dopo le tappe di Milano, Napoli, Perugia e Bari #5innovazioni è arrivato in Sardegna, al Ghetto di Cagliari, per conoscere meglio il progetto Cereal 14/20.

Sono stati presenti:

Giuseppe Maria Sechi, Direttore Generale dell’Assessorato Sanità Regione Sardegna
Maria Ibba, Direttore generale Agenzia LAORE Sardegna

Francesco Pili, Presidente Associazione Diabete Zero

Alice Soru, Tiscali Open Campus
Chiara Saba e Amit Kumar, Yenetics
Alessandra Farris, IntendiMe
Giovanni Baldus, Helpy Autismo

Simone Mocci, giovane pallavolista con diabete
Alessandro Ligas, blogger TTecnologico
Carlo Pahler, Unica Radio

Il viaggio di #5innovazioni

#5innovazioni è un progetto sostenuto da Sanofi con l’obiettivo di far emergere le realtà delle eccellenze regionali che nel nostro Paese promuovono processi innovativi nell’ambito della prevenzione, cura e gestione del diabete. Dopo le tappe di Milano, Napoli, Perugia, Bari e Cagliari per presentare i progetti finalisti, il viaggio si concluderà a Roma il 19 maggio con la premiazione del vincitore.

L’impegno di Sanofi per le persone con diabete

Con oltre 90 anni di esperienza in questo ambito, Sanofi agisce su più fronti per migliorare la qualità della vita delle persone con diabete. Il Gruppo ha adottato un approccio integrato e personalizzato nella gestione di questa patologia, sviluppando un portafoglio di soluzioni ampio e differenziato che va dall’insulina e suoi analoghi ai farmaci antidiabetici orali, dai dispositivi per la somministrazione agli strumenti di automonitoraggio della glicemia applicati alla telefonia mobile, che consentono di comunicare direttamente con il medico curante.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top