Le undici Bandiere Blu della Sardegna

bandiere blu 2016 sardegna

Undici Bandiere Blu in Sardegna, tre in più del 2015, quasi il doppio del 2014. Nella 30esima edizione del premio assegnato l’11 maggio a Roma dalla Foundation for Environmental Education (FEE), i Comuni di Badesi, Sassari, Teulada si aggiungono agli otto che lo scorso anno avevano conquistato il vessillo, ossia La Maddalena, Oristano, Palau, Catelsardo, Quartu Sant’Elena, Santa Teresa di Gallura, Sorso e Tortolì. In tutto saranno 152 i centri costieri e gli approdi turistici italiani che riceveranno il riconoscimento, per complessive 293 spiagge: il 5 per cento di quelle premiate in tutto il mondo.

“Rispetto a due anni fa, quando furono assegnati sei riconoscimenti – afferma l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi – il numero delle Bandiere Blu per noi è quasi raddoppiato e siamo convinti crescerà ancora, perché la Sardegna è un’isola-parco, esempio di alta qualità nell’erogazione di servizi e di sostenibilità ambientale”.

L’esponente della Giunta si congratula con le amministrazioni locali, le Capitanerie di porto, la Guardia costiera e gli operatori balneari per l’impegno dimostrato nel mantenimento degli elevati standard richiesti dai disciplinari della Federazione per l’Educazione ambientale, e aggiunge: “Si tratta di un successo per tutta la regione che riguardo al valore complessivo delle spiagge non teme confronti, e di un’iniezione di fiducia nelle politiche di collaborazione tra l’assessorato e le Aree marine protette per la creazione di percorsi natura e la valorizzazione degli attrattori ambientali“.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top