L’Ambasciatore USA John Phillips all’Uniss: dialogo a 360 gradi con gli studenti

John Phillips all'Università di Sassari

Dalla politica statunitense in Siria al finanziamento privato delle campagne elettorali, dall’immigrazione ai limiti alla proprietà privata di armi: hanno toccato numerosi argomenti di grande attualità le domande che gli studenti dell’Università di Sassari hanno rivolto all’Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia John Phillips. Ieri in Aula Magna, invitato dall’Ateneo di Sassari per la sua prima visita ufficiale in Sardegna, il diplomatico di convinzioni e tradizione democratica, scelto da Barack Obama nel 2013, è stato accolto da una platea di studenti interessati, preparati e curiosi, oltre che dal Magnifico Rettore Massimo Carpinelli, dal Senato accademico, dalle autorità cittadine, dai docenti e dal personale amministrativo dell’Università di Sassari.

Non solo le elezioni presidenziali 2016, dunque, anche se è stato proprio questo, come da programma, il tema principale del discorso pronunciato da John Phillips. Un breve ripasso della storia degli Stati Uniti ha condotto l’Ambasciatore a parlare della Costituzione USA, della forma di governo federalista, del ruolo importante che ha avuto l’immigrazione (tanto da aver interessato personalmente anche la sua famiglia), della brutta pagina rappresentata dalla schiavitù e dal razzismo fino alla svolta dell’elezione del primo presidente afroamericano. Di Barack Obama, stimato sia come leader che come amico, John Phillips ha citato le riforme principali mirate al sostegno dell’industria automobilistica e, soprattutto, ad una sanità più inclusiva. “Anche se non è riuscito a fare tutto ciò che voleva, ha contribuito a sollevare il Pil e a incrementare l’occupazione dopo la tremenda crisi del 2008-2009”.

Ora all’orizzonte ci sono le elezioni: dall’8 novembre la Casa Bianca avrà un nuovo inquilino, forse una donna? “Non posso sbilanciarmi, ma è possibile”. Hillary Clinton è molto diversa dal suo diretto concorrente, Donald Trump. Lei è molto conosciuta, sulla scena da più di 20 anni. È considerata intelligente ed esperta, ma Trump, imprenditore “outsider”, gode di molto sostegno proprio perché rappresenta una novità, sebbene le sue idee restrittive sull’immigrazione gli alienino una certa parte dell’elettorato. Le domande degli studenti hanno toccato anche la competizione tra Hillary Clinton e Bernie Sanders, superato alle primarie e che ora dovrà decidere se sostenere Hillary con i suoi elettori.

Alla fine della conferenza, l’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America, dopo aver espresso vivo apprezzamento per le domande argute degli studenti, ha ricevuto dal Magnifico Rettore il sigillo storico dell’Ateneo quale simbolo di una collaborazione intrapresa da anni, come testimoniano le iniziative organizzate – con il supporto dell’Office of Public Affairs dell’Ambasciata USA in Italia – durante le precedenti elezioni presidenziali, in occasione di conferenze internazionali, e in relazione al prestigioso programma di scambio accademico ‘Fulbright’. “John Phillips ha una profonda conoscenza del nostro Paese, sa come in Italia anche le piccole realtà nascondano un grande passato – ha affermato il Rettore – e certamente l’Ambasciatore estenderà questo apprezzamento alla nostra università, alla nostra città e alla nostra regione”.

Si tratta di un ulteriore passo avanti nel rapporto di collaborazione tra l’Ateneo e gli USA, che avrà l’effetto di ampliare le possibilità di studio e ricerca per gli studenti e i docenti dell’Università di Sassari. Numerose collaborazioni sono infatti attive con gli studiosi americani nei settori di ricerca tecnologicamente più avanzati. I ricercatori e professori dell’Ateneo sono anche impegnati da anni in studi comparativi sulla trasformazioni della politica, dell’economia, della cultura e della società americana. Dal 2006, Uniss ha ospitato 58 Visiting Professors statunitensi, e gli Stati Uniti rappresentano la destinazione preferita dagli studenti che viaggiano nel mondo attraverso il programma Ulisse promosso dall’Università di Sassari.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top