Le 4R per l’ambiente: il Comune di Oristano premia le scuole virtuose

Ambiente: Oristano premia le scuole virtuose

Oggi, mercoledì 11 maggio, si sono svolte le premiazioni delle scuole che hanno aderito al progetto “Le 4R di Oristano: riduco, riuso, riciclo, rispetto”. L’evento “Voci dalla Galassia 4R”, inserito nelle giornate europee di “Clean up Europe” a cui il Comune di Oristano ha aderito in accordo con l’organizzazione di tutta Europa, ha avuto luogo presso l’auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale Atzeni di via Carboni dalle 10.00 alle 11.30. Erano presenti il sindaco Guido Tendas e l’assessore al Decoro urbano Efisio Sanna, insieme a Franco Mura dell’azienda Formula Ambiente e ai ragazzi delle scuole primarie del secondo e terzo circolo (via Bellini e via Amsicora) dell’Istituto Alberghiero Don Deodato Meloni, dell’Istituto d’Arte Carlo Contini e i ragazzi dell’Associazione Italiana Persone Down.

Le scuole si sono impegnate per realizzare attività che insegnino ai ragazzi come usare in modo intelligente gli oggetti e prevenire gli sprechi e i rifiuti. I più piccoli, bambini delle prime classi della scuola di via Bellini, hanno prodotto la carta a mano, riciclando fogli che non servivano più. I bambini delle terze classi di via Amsicora hanno organizzato una divertente “Lotteria del riuso”: oggetti che giacevano inutilizzati nelle case hanno potuto avere una seconda chance, per la gioia di altri bambini. Le sorprese hanno destato l’entusiasmo di molti, bimbi e maestre. I ragazzi dell’Istituto alberghiero si sono cimentati in ricette anti-spreco che si rifanno alla tradizione sarda del recupero di tutto ciò che può essere riutilizzato (ad esempio il pane secco). La sorpresa è stata che i piatti preparati non solo erano ecologici ed economici, ma anche gustosi e belli da vedere. Per finire, chi dell’Arte fa l’oggetto principale delle proprie attività, ha creato meravigliose opere con oggetti di recupero. I ragazzi dell’Istituto d’arte hanno lavorato vecchi bottoni, frammenti di oggetti, pezzi di stoffa con risultati sorprendente e di grande effetto. Sempre presso l’Istituto d’arte, i ragazzi dell’Associazione Persone Down, riciclando vecchi bancali e fondali di negozi dismessi, hanno prodotto oggetti di design che andranno ad arredare la loro sede. Risultato: lavori accurati e originali che renderanno bene l’idea di come i rifiuti possano trasformarsi in opportunità.

“Ancora una volta le scuole hanno saputo dare il meglio di sé per un progetto che riguarda l’intera cittadinanza – ha spiegato l’assessore Sanna –. Imparare ad occuparsi dei propri rifiuti in modo intelligente, pensare ai tesori racchiusi nelle nostre pattumiere è un modo per avviare Oristano su una strada virtuosa e moderna. Siamo grati ai dirigenti scolastici e agli insegnati che hanno dedicato un grande impegno, ringraziamo anche le famiglie che hanno sostenuto il progetto. Un ringraziamento particolare a tutti i bambini e i ragazzi per il dinamismo e la serietà con cui hanno portato a termine le attività.”

“Il nostro Comune – ha aggiunto il sindaco Tendas – ha già raggiunto buoni risultati nella raccolta differenziata e per questo più volte è stato premiato e portato ad esempio a livello nazionale. Oggi vogliamo fare ancora di più per dare il nostro contributo alla soluzione dei grandi problemi ecologici attuali, ma anche per rendere più snello ed economico il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti.”

“Il rifiuto che non produciamo è quello che preferiamo – ha evidenziato Gaetano Subacchi, presidente dell’Associazione di promozione sociale Energetica che collabora con il Comune nella realizzazione dei progetti di educazione e sensibilizzazione sui rifiuti –. Se impariamo a riusare e recuperare tante cose che oggi finiscono tra i rifiuti ne trarranno giovamento tutti. Abbiamo chiamato l’evento ‘Voci dalla Galassia 4R’. Visto dallo spazio il nostro modo di sotterrare, bruciare, disperdere i rifiuti pare una follia. È ora di prendere una strada nuova, forse anche con qualche suggerimento che proviene dallo spazio.”



Potrebbero interessarti anche

Top