A Sassari 46mila euro per potenziare la raccolta differenziata

raccolta differenziata a sassari

Sono state presentate oggi da Comieco – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica – e dal Comune di Sassari le nuove misure a sostegno dello sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone nel Comune di Sassari. L’iniziativa rientra nel Piano per l’Italia del Sud lanciato nel luglio scorso da Comieco, d’intesa con Conai e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, che vuole migliorare la qualità e la quantità della raccolta differenziata di carta e cartone in otto regioni del Mezzogiorno, tra cui la Sardegna.

Tra le azioni previste dall’accordo rientrano l’acquisto di attrezzature come il nuovo cartonmezzo, l’automezzo dedicato alla raccolta della carta e del cartone che circolerà per le strade di Sassari a partire da oggi.
Inoltre, verranno distribuiti, nelle scuole e negli uffici delle amministrazioni comunali, 5.000 salvacarta, appositi contenitori per effettuare la raccolta differenziata di carta e cartone.

“Nel 2014 nel Comune di Sassari sono state raccolte oltre settemila tonnellate di carta e cartone raggiungendo un pro capite di quasi 56 kg/ab, un dato superiore alla media regionale che si attesta sui 43,80 kg/ab”, ha dichiarato Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco. “Con l’accordo presentato oggi, il Comune di Sassari riceverà oltre 46.000 euro dal Consorzio per il potenziamento della raccolta differenziata di carta e cartone. Questo finanziamento si va ad aggiungere ai corrispettivi economici che il Comune riceve per la raccolta differenziata di carta e cartone che, per l’anno 2015, ammonta a quasi 390.000 euro”.

“Sono molto felice di questo risultato che premia i cittadini sassaresi che stanno dimostrando, giorno per giorno, un impegno assolutamente encomiabile. Dobbiamo continuare su questo passo: non è così faticoso differenziare”, ha dichiarato il dindaco del Comune di Sassari, Nicola Sanna.

“Abbiamo creduto molto in questa iniziativa. È giusto che gli stessi cittadini vedano e possano toccare con mano il risultato di comportamenti virtuosi i cui frutti possono essere attribuiti solo a loro. Fare una corretta raccolta differenziata porta alla città e ai suoi abitanti solo vantaggi, in termini di rispetto per l’ambiente prima di tutto, ma anche economici. Ecco perché puntiamo molto anche su una attenta ed efficace comunicazione su questo tema”, ha commentato l’assessore all’Ambiente del Comune di Sassari, Fabio Pinna.

“Il Comune di Sassari investe da tempo in progetti di educazione ambientale che coinvolgono i giovani studenti in prima persona” – ha concluso la presidente del Consiglio Esmeralda Ughi, che da anni insegna nelle scuole cittadine –. “Grazie a una corretta sensibilizzazione, trasmetteranno anche agli adulti di casa le buone pratiche. Allo stesso tempo si formano i cittadini e le cittadine di domani, che avranno una maggiore attenzione per i temi dell’ambiente e della raccolta differenziata”.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top