Come investono i Millenials

Come investono i Millenials

La generazione dei giovani Millenials ha a disposizione, in molti casi, soldi da investire. Soprattutto coloro che si occupano di nuove tecnologie o di web dispongono di un buon reddito. Si tratta di una generazione intelligente che ha compreso che il settore previdenziale (soprattutto in Italia) è simile ad un immenso schema di Ponzi destinato a crollare da un momento all’altro. Questi giovani Millenials sanno che, anche se sono costretti a pagare elevati contributi previdenziali, non vedranno mai una vera e propria pensione: di conseguenza i Millenials risparmiamo e investono.

Ma come investono i Millenials?

La generazione dei Millenials è la prima generazione nata e cresciuta con la rete. Per queste persone informarsi direttamente su internet è più che naturale. Inoltre sono caratterizzati anche da una sana sfiducia verso l’inutile intermediazione. Abituati come sono ad accedere ai servizi in rete, direttamente dal fornitore, si chiedono perché devono affidarsi ad una banca per gestire i propri investimenti.

Ecco perché i Millenials di solito investono direttamente usando gli strumenti messi a disposizione da internet. Molti dei Millenials fanno trading online o comunque comprano azioni online. Recenti indagini hanno dimostrato un aspetto estremamente interessante del loro comportamento finanziario. In pratica i Millenials investono non solo considerando i dati economici di un’azienda ma anche usando le proprie preferenze personali. I Millenials tendono a investire soprattutto in aziende di cui sono consumatori e, spesso, anche “tifosi”.

Il caso più eclatante è quello di Apple. Molti Millenials sono affezionati clienti dell’azione di Cupertino, spesso dispongono dell’intera gamma di prodotti: computer, telefonino, tablet. Possiamo definire questi ragazzi non solo come consumatori ma anche come tifosi del brand Apple.

Ebbene, questi Millenials investono massicciamente in azioni Apple, acquistano azioni e le mantengono per lunghi periodi. Inutile dire che l’acquisto delle azioni avviene online. In alcuni casi i Millenials investono sulle azioni Apple (o su qualunque altro titolo) utilizzando gli strumenti derivati che tutti i migliori broker online mettono a disposizione. In effetti i Millenials si dimostrano molto più intelligenti della maggior parte dei giornalisti che tendono a demonizzare i derivati. Sanno che con i derivati è possibile perdere molti soldi ma sanno anche che esistono derivati facilissimi da usare e che aiutano a controllare il rischio.

Il trucco in fondo è facile: mai investire con uno strumento che non si riesce a capire. I giornalisti, in effetti, farebbero meglio a non investire per nulla; ma questa è un’altra storia e dovrà essere raccontata in un altro momento.

Concludiamo questo articolo chiedendoci se è intelligente questo modo di selezionare i titoli azionari su cui investire. A prima vista potrebbe sembrare poco efficiente perché non basato su strumenti di analisi tecnica o fondamentale. Però nei fatti di solito si rivela vincente: dopo tutto se un’azienda si afferma a tal punto da avere dei fan, probabilmente il suo valore crescerà di molto perché potrà vendere a prezzi più alti e potrà vendere di più. Senza andare troppo lontano è il caso proprio di Apple che vende moltissimo e applica prezzi che sono il doppio rispetto alla concorrenza e questo significa semplicemente profitti più elevati.



Potrebbero interessarti anche

Top