Alghero: gli appuntamenti del fine settimana con #mondorurale

#mondorurale Alghero

Come fare una marmellata, come estrarre lo zafferano dal fiore o trasformare un tronco di eucalipto in una scultura; far conoscere ai ragazzi concrete esperienze d’impresa guidandoli a scoprire le opportunità lavorative offerte dal settore e le modalità di accesso; mangiare cibi che fanno parte del menù della longevità: piatti semplici della tradizione, sapori e delizie della migliore cucina fatta di alimentazione determinante per una vita lunga e sana. È il programma del fine settimana di #mondorurale, la rassegna promossa dall’Assessorato alle attività produttive del Comune di Alghero che sta individuando con successo nuove strategie di sostegno e rilancio del settore agricolo.

Il programma di #mondorurale

Si inizia domani, venerdì 6 novembre alle 10.30, nelle aule del Complesso Santa Chiara, con il workshop “Agricoltura e Giovani – Le opportunità dell’agricoltura e le modalità di accesso al settore per i giovani”, a cura di Coldiretti. Sempre più giovani sono attratti dal mondo dell’agricoltura, un settore che negli ultimi anni ha visto una fiorente crescita. L’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di giovani alla guida di imprese agricole, con quasi 48mila titolari giovani under 35. Il workshop ha come obiettivo quello di avvicinare le nuove generazioni al mondo dell’agricoltura, attraverso la conoscenza di buone e valide esperienze.

Domenica 8 novembre alle 10.00, a Sa Segada, è in programma l’iniziativa “Marmellate e sott’olio che bontà!”. Visite guidate, degustazioni, attività rurali, lavorazione prodotti tipici, nell’arco dell’intera giornata, a cura del Comitato di Sa Segada – Tanca Farrà, per mettere a conoscenza dei cittadini come, attraverso piccoli gesti e prodotti agricoli, sia possibile trasformare e produrre anche nelle nostre aziende con laboratori casalinghi.

Per l’intero weekend poi, a tavola con i percorsi della longevità, presso gli agriturismi del Consorzio Agriturismi Alghero Territorio. Sulle tavole degli agriturismi Agave, Barbagia, Berlinga Piras, Bonsai, Correddu, I Vigneti, Isidoro, La Genziana, Wine Resort Ledà d’Ittiri, Meriagu, Naturabio, S’Incantu, Sa Mandra, Saride, Arcobaleno, si potrà incontrare la migliore cucina della tradizione fatta di alimentazione sana. L’iniziativa è frutto della collaborazione con il Comitato Mondiale per la Longevità, con il quale è stato sottoscritto il 25 ottobre un protocollo d’intesa che definisce la cooperazione finalizzata allo sviluppo locale, rurale e agricolo, alla sostenibilità, attraverso una serie di attività congiunte.



Tags

Potrebbero interessarti anche

Top