Ciclopedalate da record a Porto Torres e l’Asinara

Bicimipiaci a Porto Torres e l'Asinara

Ciclisti su due ruote da competizione, pattinatori, bambini in sella a bici multicolore, famiglie su tandem artigianali e perfettamente funzionanti. E poi percorsi didattici per i più piccoli, biciclette donate ai fortunati vincitori, escursioni nelle zone più belle dell’isola parco. È stata una vera festa della mobilità sostenibile quella che si è svolta sabato e domenica tra l’Asinara e la città. Si è chiuso così il programma di Bicimipiaci a Porto Torres, manifestazione organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione Ciclisti Turritani.

La serie di appuntamenti, cominciata giovedì 17 settembre con un convegno sul trasporto intelligente, è stata realizzata attraverso i progetti Por Fesr 2007/2013 nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile e degli accordi sottoscritti dall’Area Vasta di Sassari. L’obiettivo era quello di informare e sensibilizzare la popolazione ad un maggiore utilizzo della bicicletta e dei mezzi ecologici in ambito urbano. «Credo che il messaggio sia arrivato. C’è stata – sottolinea il sindaco Sean Wheeler – una grandissima partecipazione: Porto Torres e l’Asinara si sono dimostrati luoghi adatti per lo sviluppo e la crescita di un trasporto sostenibile e di un turismo ancora più attento all’ambiente. L’Amministrazione comunale intende continuare a proporre azioni per incentivare l’uso della bicicletta e siamo al lavoro anche per creare nelle scuole dei bike stop, utilissimi per gli studenti e i genitori che vogliono servirsi dei mezzi ecologici per raggiungere gli istituti».

I numeri di Bicimipiaci

Nelle due giornate di Bicimipiaci sono stati quasi 700 i partecipanti alle ciclopedalate. Spettacolare e suggestivo l’evento che si è svolto sull’isola dell’Asinara: un lungo serpentone formato da circa 270 persone, scortato lungo tutto il percorso dalla Polizia Locale e dal Cisom, è partito da Cala Reale, ha costeggiato le splendide cale dell’isola parco fino ad arrivare al borgo di Cala d’Oliva. Nel pomeriggio i partecipanti si sono suddivisi in vari gruppi per percorrere i più impegnativi sentieri del parco. In tanti si sono diretti verso alcuni dei siti più belli dedicati alla balneazione, tra i quali la splendida spiaggia di Cala Sabina, Cala dell’Ossario e Cala Murighessa (o Cala dei detenuti), incontrando sul percorso anche i caratteristici asini bianchi dell’Asinara.

Alta l’adesione anche all’evento di ieri: più di 400 tra bambini, giovani, adulti e meno giovani hanno partecipato alla ciclopedalata a Porto Torres. Preceduta dal percorso didattico per i bimbi, arricchito da colorati cartelli stradali e delimitato dai caratteristici “coni”, la passeggiata su due ruote ha preso il via da piazza Umberto I ed è proseguita nel Lungomare a Balai, lungo la bretella per viale delle Vigne. Passaggio davanti alla Basilica romanica di San Gavino e all’omonimo parco, con arrivo in piazza Umberto I, dove c’è stata l’estrazione di cinque biciclette assegnate ad altrettanti vincitori. «La mobilità sostenibile è un punto fondante della nostra azione amministrativa – afferma l’assessore ai Trasporti, Marcello Zirulia – e promuoverla, anche con progetti innovativi, sarà una delle nostre priorità».

Le foto delle ciclopedalate

Bicimipiaci a Porto Torres Bicimipiaci a Porto Torres foto

Ciclopedalata a Porto Torres Pedalata a Porto Torres foto

Bicimipiaci all'Asinara Ciclopedalata all'Asinara



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top