Tony Sawicki, variabile e inquieto

new-clone-tony-sawicki

Tutti i fan di Orphan Black ne parlano, anche chi guarda Orphan Black occasionalmente ne parla. Tutti parlano di Variable And Full or Perturbation, l’ottava puntata della seconda stagione, e di Tony Sawicki, un personaggio transgender. E questo fatto, di per sé, significa già qualcosa.

La gente, fan o meno, discute della rappresentazione LGBT in televisione come non ha mai fatto prima. Questa, secondo me, è una grande vittoria per gli autori del telefilm – anche se non tutte le reazioni e i commenti sono positivi nei confronti di Tony. E questo post è in particolare per coloro che hanno commentato negativamente.

Io, personalmente, sapevo che un clone transgender (o trans clone o broclone) era una possibilità. Cioè, sapevo che cast e crew ne avevano discusso, ma sapevo anche che era una scelta rischiosa, sotto molti aspetti. Non da ultimo la reazione del pubblico. Guardate come ha reagito all’idea, buttata lì da Jordan Gavaris (Felix), il pubblico presente alla Nerd HQ dello scorso anno. Non è proprio entusiasta, eh?

Quindi non pensavo avrei mai visto Tatiana Maslany in versione maschile. Per questo, quando ho visto i primi due minuti della puntata 2×08, ho cominciato a esultare e saltellare per casa – fortunatamente ero a casa da sola: sarebbe stato imbarazzante, altrimenti.

Ma partiamo dalle cose che non mi sono piaciute della puntata in questione, che non era perfetta come ci ha abituati Orphan Black. In particolare, ci sono due cose che non mi hanno convinta, per così dire, ma nessuna delle due è Tony:

  1. Art, caro, perché non sei preoccupato per Helena? Se non sai ancora che è tornata coi Proletheans, sei un pessimo poliziotto. Se invece lo sai, dovresti dirlo a Sarah. E dovreste preoccuparvi entrambi. So che Sarah non lascerebbe di nuovo Kira e Felix per andare alla ricerca della sua sestra, ma Helena le ha pur sempre salvato la pelle ed è una serial killer, dovrebbe essere tenuta un po’ più sott’occhio.
  2. Perché Art e Felix si ostinano a usare il loft di Fee? Al contrario della casa di Mrs. S, controllata da quattro uomini armati e sicura, l’appartamento di Felix non è sicuro per niente. La DYAD sa dove si trova; la polizia (e Angie) sa dove si trova; gran parte dei gay di Toronto sa dove si trova. Prendete in considerazione l’idea di traslocare, grazie.

Detto ciò, possiamo iniziare a parlare del nuovo personaggio. Ma possiamo parlarne solo entro certi termini. Ad esempio:

  1. È stata una buona idea introdurre un nuovo clone a due episodi dal termine della seconda stagione?

Non lo so, ma ricordo che Rachel è entrata in scena nel penultimo episodio della prima. E nessuno ha fatto storie per quello.

  1. Era necessario introdurre un nuovo clone col solo compito di portare il messaggio su Paul a Beth? Doveva proprio guidare da Cincinnati a Toronto solo per quel messaggio?

Non lo so, ma il fatto che Felix gli dia il telefono verde mela e gli dica: «Ti terrò lontano da tutto ciò. PER ORA» mi fa pensare che il compito di Tony Sawicki non sia finito.

  1. Bisognava proprio dargli quella pettinatura rubata agli anni ’80 (mullet, in inglese)?

Non so nemmeno questo, ma pare che ci siano stati dei problemi con le parrucche corte e che quindi i truccatori abbiano preferito quell’acconciatura (ma è interessante anche leggere questa riflessione).

So che sembra non sappia niente, ma c’è una cosa della quale sono certa: non va bene parlare di Tony dicendo che è una “Sarah/Beth con la barba posticcia” o una “chick with a dick”. Non va bene perché queste sono le frasi che le persone trans FtM (cioè Female to Male, da femmina a maschio) si sentono dire quasi tutti i giorni, perché per la società non sono “abbastanza uomini”.

Non è corretto nemmeno chiedere se era proprio necessario un clone trans. Lo scopo di aver un personaggio trans in un telefilm come Orphan Black è indurre il pubblico a farsi delle domande, su sessualità e identità di genere, ma anche far conoscere la realtà FtM, che non vediamo spesso in tv, ed educare al rispetto delle persone trans. Perciò anche chiedere cos’ha Tony tra le gambe, se abbia fatto o meno l’operazione, non è rispettoso soprattutto di chi transgender lo è davvero.

Ma ci sono anche altre cose che le persone transfobiche, o poco informate sulla realtà transgender, dicono e che possono ferire le persone trans. Ad esempio, molti affermano che, essendo Tony Sawicki un ladro, quella di Orphan Black non è una rappresentazione positiva per i trans. Ora, non vorrei dire, però Laverne Cox interpreta una carcerata in Orange Is The New Black, ma nessuno si sogna di dire che la sua Sophia non è una rappresentazione positiva per le trans. No, perché sappiamo tutti che OITNB è un telefilm sulla vita in carcere. Stessa cosa dicasi per Orphan Black.

Non è un telefilm sulla prigione, ma pensate un po’ ai cloni che abbiamo conosciuto finora: tra quelli ancora in vita, ce n’è solo uno che non ha ancora commesso crimini gravi ed è Cosima – che però fa abitualmente uso di droghe e quindi, lesbiche, ribellatevi! Non vi vorrete mica far rappresentare da una carinissima scienziata nerd che fuma(va) marijuana? Rachel invece è il mandante di così tanti crimini che nemmeno ve sto a di’ quanto sono arrabbiati i CEO per questo cattivo esempio.

Perciò, ecco, se Tony fosse un santo, probabilmente non sarebbe neanche nella serie.

Un’altra “critica” che viene mossa dal mondo cisgender è che Tony non è credibile come trans, che è troppo femminile, non abbastanza uomo. Non credo che noi, persone non-trans, abbiamo il diritto di giudicare quell’aspetto. Come ha detto Jordan in riferimento a Felix e alla rappresentazione dei gay, non possiamo dire: «Oh, se fossi trans, mi sentire offeso da questo personaggio». Noi non siamo trans, non possiamo capire. Quindi, il mio personale consiglio, è di leggere e ascoltare ciò che le persone transgender hanno da dire a riguardo, i loro commenti. Io ne ho scelti alcuni, pescati da tumblr apposta per voi, ma ne potete trovare anche altri, se vi impegnate.

«Io sono una persona transgender FtM, proprio come Tony in Orphan Black, e quando l’ho visto sullo schermo per la prima volta e ho capito – poi confermato da Art – che era un clone transgender, mi sono commosso. Mi sono commosso ancora di più quando ho sentito Felix correggere Art sull’uso dei pronomi e poi quando Felix non ha fatto l’outing su Tony, parlando con Sarah, anche se avrebbe potuto.

Per me, è stato emozionante anche vedere Tony alle prese con l’iniezione settimanale di testosterone. È stata resa come una cosa normale e Felix l’ha trattata come tale.

Non mi sono mai sentito così sorpreso, così grato e così emozionato per un programma televisivo. Mi sento finalmente rappresentato in uno show che mi piace.» (Oliver, rachelsmanning)

«Se questo non fosse un telefilm sulla clonazione, sarei incazzato per il fatto che hanno scritturato un’attrice cisgender per il ruolo del personaggio trans.

Ma questo è un telefilm sulla clonazione. Tony deve essere uguale a Tatiana, altrimenti non è credibile come clone. Non c’era altro modo per farlo, perciò non mi dispiace che sia lei a interpretarlo. Le alternative erano: o Tatiana o niente, e non so voi, ma io sono contento di questa rappresentazione.» (Devon, soccercopping)

«Se siete tra quelle persone che ho sentito dire: “Ma perché tutto ‘sto clamore per questo episodio? Sì, c’è un clone trans, ma non è una rivelazione importante per lo sviluppo della storia”, state parlando da privilegiati. State parlando come persone che non hanno mai dovuto faticare per trovare il proprio genere o la propria ESPERIENZA di genere rappresentata da qualche parte.

Per favore, pensate prima di postare. Si è parlato tanto di questo episodio perché c’è un’intera comunità di persone che raramente vede la propria vita raffigurata in TV e probabilmente molte di loro (me compreso) non l’hanno MAI vista.

Era un episodio importante. Se non lo è stato per voi, non c’è problema. Non deve piacervi per forza, né deve piacervi Tony per forza, ma sappiate che per alcuni di noi è stata la cosa più importante vista negli ultimi anni, non sminuitela.» (Dawson, geekdawson)

Visto? Loro sono piuttosto contenti del personaggio. A loro piace, si sentono rappresentati e a me basta questo.

Quindi, come dice Dawson, pensate prima di commentare.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top