Approvata dalla Camera dei Deputati la legge contro l’omofobia e la transfobia

La legge contro l’omofobia e la transfobia è stata approvata ieri alla Camera dei Deputati, dopo un lungo e acceso dibattito, con 228 voti a favore, 108 contrari e 57 astenuti.

Approvata alla Camera la legge contro l'omofobiaLa legge è stata votata da PD, Lega Nord e Scelta Civica, mentre il PdL ha votato contro. Oltre ad aver diviso la maggioranza, la legge ha fatto scattare l’indignazione e la rabbia delle associazioni LGBT, di SEL e M5S: ieri infatti è stato approvato anche il sub emendamento Gitti, dal nome dell’onorevole di Scelta Civica che l’ha presentato. L’emendamento, con la modifica approvata anche dal PD per 256 voti a 228, consente a chi fa parte di “organizzazioni che svolgono attività di natura politica, sindacale, culturale, sanitaria, di istruzione ovvero di religione o di culto” di poter esprimere impunemente opinioni omofobe “purché non istighino all’odio o alla violenza, né le condotte conformi al diritto vigente”.

Ivan Scalfarotto (PD), tra i relatori della legge, si ritiene comunque soddisfatto poiché “per la prima volta in una legge dello Stato viene stabilito che gli omosessuali sono un gruppo importante e grande che merita rispetto e tutela come le altre minoranze”. Inoltre “il Senato farà le sue migliorie, anche l’emendamento contestato potrebbe essere modificato. Ma tutto questo sarà possibile perché c’è un testo approvato”.

Legge contro l’omofobia approvata tra le polemiche



Potrebbero interessarti anche

Top