The Out List, il documentario di HBO

the out list

HBO ci ha abituati a grandi telefilm, a serie tv di qualità (Angels in America, Game of Thrones, In Treatment, Sex and The City, The Newsroom, Veep… solo per citarne alcune), ma non di sola fiction vive la tv via cavo.
In occasione del Pride Month e, più precisamente, per i 44 anni della rivolta di Stonewall, HBO trasmetterà in prima serata il documentario The Out List.

Diretto dal fotografo e regista Timothy Greenfield-Sanders e con le interviste curate da Sam McConnellThe Out List “esplora le identità della comunità LGBT, attraverso la voce degli americani”. Tutti i personaggi intervistati “condividono la propria storia, che li contraddistingue e li unisce, rivelando un intenso viaggio comune alla ricerca di se stessi e di un posto sicuro nella nostra società”.

Curiosi? È normale, ma bisogna aspettare il 27 giugno perché The Out List faccia il suo debutto su HBO e poi chissà quanto perché arrivi anche in Italia. Sempre se arriva.

Intanto possiamo curiosare tra le personalità intervistate. Troviamo:

Christine Quinn, politica del partito democratico e prima lesbica candidata sindaco di New York. Ha iniziato la sua carriera politica come responsabile della campagna e capo dello staff per Thomas Duane, il primo gay dichiarato a diventare consigliere comunale di New York e la prima persona sieropositiva a essere eletta al senato.

Cynthia Nixon, famosa per aver impersonato Miranda nel telefilm Sex and the City. È stata premiata con due Screen Actors Guild Awards, due Emmy, un Tony, un Grammy e un GLAAD Media Award. Si è laureata al Barnard College (una prestigiosa università femminile).

Dustin Lance Black, sceneggiatore, produttore, regista e attivista. Ha vinto un Oscar e due WGA Award per Milk, il film sulla vita di Harvey Milk. È inoltre uno dei fondatori dell’American Foundation for Equal Rights (AFER) che ha intentato la causa contro la Proposition 8.

Ellen DeGeneres, comica, attrice e conduttrice di The Ellen DeGeneres Show. Ha vinto tredici Emmy e il suo nome compare nella lista di Forbes 100 Most Powerful Women e in quella di Entertainment Weekly 50 Most Powerful Entertainers. È sposata con Portia de Rossi.

Jake Shears, voce maschile degli Scissor Sisters. La band è stata nominata per un Grammy e ha collaborato con un vasto numero di artisti tra i quali Elton John e Kylie Minogue.

Janet Mock, scrittrice e sostenitrice dei diritti dei/lle transgender, ha lavorato per il magazine People.
Al momento, crea programmi specifici per transgender e cura la formazione dei giovani LGBT al Hetrick-Martin Institute.

Lady Bunny, promoter, DJ e drag queen leggendaria. È una delle fondatrici di Wigstock, annuale festival drag che si tiene nell’East Village, a Manhattan. Attualmente partecipa al reality RuPaul’s Drag U.

Larry Kramer, il co-fondatore di due organizzazioni LGBT: Gay Men’s Health Crisis (nata nel gennaio del 1982) e ACT UP (nata nel marzo del 1987). Sceneggiatore e autore stimato, ha ricevuto due Obies, una nomination all’Oscar ed è stato finalista del premio Pulitzer.

Lupe Valdez, la prima donna ispanica e lesbica sceriffo della contea di Dallas, in Texas. Prima di intraprendere la sua trentennale carriera nella polizia, è stata Capitano nell’esercito degli Stati Uniti.

Neil Patrick Harris, protagonista del telefilm How I Met Your Mother, ruolo per il quale ha vinto un Emmy.
Nel 2010 è stato inserito dal TIME nella lista 100 Most Influential People e ha due bambini con il compagno David Burtka.

R. Clark Cooper, ex direttore dei Log Cabin Repubblicans (organizzazione che riunisce gay e lesbiche del partito repubblicano). Ha ricevuto diversi incarichi durante l’amministrazione Bush e ha prestato servizio in Iraq come ufficiale dell’esercito americano.

Suze Orman, consulente finanziaria e conduttrice di The Suze Orman Show. È autrice di best seller e, di recente, è stata nominata da Forbes come una delle celebrità più influenti.

Twiggy Pucci Garcon, ballerino e fondatore della Kiki Scene. Lavora come specialista di salute pubblica nell’organizzazione non profit FACES NY che si occupa di AIDS e prevenzione ad Harlem.

Wade Davis, ex giocatore di football e vincitore del campionato NFL Europe. Dal suo ritiro, lavora al Hetrick-Martin Institute di New York, organizzazione non profit che aiuta i giovani LGBT.

Wanda Sykes, attrice e comica. Ha vinto un Emmy, un American Comedy Award ed è stata nominata tra le 25 persone più divertenti in America dall’Entertainment Weekly.

Wazina Zondon, donna musulmana di origine afghana. Insegna educazione sessuale e parla della sovrapposizione di omofobia e islamofobia.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top