Diritti/Ritratti – Immagini, Parole e Musica per abitare insieme la Città

Diritti/Ritratti

Giovedì 21 marzo alle ore 20.30, Urban Aid – in collaborazione con il Circolo Culturale Enogastronomico Il Vecchio Mulino (via Frigaglia n.5, Sassari) – presenta: Diritti/Ritratti.

In occasione della Giornata Internazionale contro il razzismo – istituita nel 1966 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per commemorare i 69 manifestanti pacifisti uccisi dalla polizia del regime segregazionista del Sudafrica il 21 marzo 1960, nella città di Shaperville, perché protestavano contro le leggi emanate dal regime dell’apartheid – Urban Aid, gruppo spontaneo di cittadini attivi di Sassari e dintorni, propone “Diritti/Ritratti – Immagini, Parole e Musica per abitare insieme la Città”, un rinnovato momento di informazione e riflessione per reagire contro l’esclusione, i respingimenti, il disagio abitativo, il razzismo: una giornata di incontro per affermare la dignità dell’essere umano, il diritto alla libera circolazione e il valore del meticciato.

L’appuntamento di giovedì 21 marzo 2013 prevede: la chiusura della mostra fotografica “Sassari e i suoi migranti” (inaugurata lo scorso primo marzo in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dei Migranti), a cura dell’Associazione Demo Etno Antropologica (Ass.D.E.A.); la performance “Immagini, Parole e Musica per abitare insieme la Città” con letture a cura di Maria Antonietta Azzu, accompagnata dai musicisti Marcelo Santos, Mor Sow e Saly Diarra; un dibattito finale con interventi dei rappresentanti delle associazioni coinvolte sul tema delle Migrazioni e delle Politiche Abitative, che prenda spunto dalle vicende legate allo sgombero comunale degli abitanti indigenti dello stabile tra Corso Vico e via XXV Aprile a Sassari.

Diritti/RitrattiA fine serata, ad ogni partecipante verrà consegnato un Haiku a tema realizzato appositamente da Sebastiano Paulesu.

Verrà inoltre offerta ai presenti una cena/buffet senegalese a cura di Maty e dei cuochi del Vecchio Mulino, dietro pagamento di una sottoscrizione che contribuirà a sostenere le spese organizzative.

L’iniziativa è organizzata da Ass.D.E.A., in collaborazione con il Circolo Enogastronomico Il Vecchio Mulino e con l’adesione di: Comitato provinciale ARCI, Dipartimento Immigrati CGIL Sassari, Gruppo Emergency Sassari, noiDonne 2005, M.O.S., Caritas, Theatre En Vol, Ponti e non muri, Libreria Odradek, Acos, Laborintus e le associazioni Yakaar, Amico del Senegal Batti Cinque e Axè Sardegna.

Diritti/Ritratti quindi, come quelli incarnati dalle immagini delle persone migrate a Sassari, o come quelli ritiratisi tra le onde del Mediterraneo. Testimonianze dirette, alcune familiari forse, altre sconosciute, che mettono in luce le violenze e le violazioni commesse dall’Italia ai danni di persone in cerca di protezione. Migranti di Sassari che al Comune e alle istituzioni locali chiedono da anni la realizzazione di interventi mirati a superare il disagio abitativo – ivi comprese migliorie per superare il degrado del campo nomadi di Piandanna – e a vigilare sulle discriminazioni e i soprusi che incontrano in cerca di alloggio; l’assegnazione di spazi di aggregazione culturale e progettualità sociale che aiutino l’interazione e la coesione tra persone di diversa provenienza e l’attuazione di politiche educative e interventi per l’integrazione scolastica dei minori.

Ingresso libero e gratuito.

Per maggiori informazioni:

Foto: Primo marzo per i Diritti dei Migranti, Sassari 2011



Potrebbero interessarti anche

Top