Osservatorio sull’accessibilità dell’Area Blu di Sassari

In occasione della “Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, l’associazione JoinUS – in collaborazione con altre realtà associative e di volontariato della città di Sassari – lancia il progetto per un Osservatorio sull’accessibilità del centro storico sassarese.

osservatorio sull'accessibilitàLo scopo del lavoro è quello di individuare la presenza di barriere architettoniche troppo spesso ignorate e di progettare interventi concreti, mirati al miglioramento della fruibilità dell’Area Blu da parte di tutti i cittadini, con un occhio di riguardo verso le fasce più deboli come anziani, bambini e persone con disabilità.

Strade, marciapiedi, parcheggi o musei non sono infatti sempre così accessibili come potrebbero sembrare a un utente normodotato: gradini per molti impercettibili, scivoli realizzati con pendenze non adeguate (quando non totalmente assenti), passaggi troppo stretti per un passeggino o una sedia a rotelle, sono solo alcuni dei problemi che molte persone possono incontrare quando si rapportano con la città. La riflessione, dunque, non è mirata solo alla volontà di adeguarsi alla normativa sull’abbattimento delle barriere architettoniche, ma soprattutto ad una più ampia educazione rivolta all’inclusione sociale delle categorie più svantaggiate, attraverso la quale è possibile migliorare la vita di un’intera comunità di cittadini.

Per questo si è deciso di realizzare un Osservatorio partecipato sull’accessibilità della nuova Area Blu, i cui lavori inizieranno nel gennaio 2013 e per cui si richiede la partecipazione di tutti i cittadini. L’intento è quello di definire una mappatura completa e di facile comprensione consentendo, tramite le indicazioni dei cittadini e dei professionisti, di studiare metodi e tempi necessari per l’eliminazione definitiva delle barriere.

osservatorio sull'accessibilitàInviando una mail all’indirizzo dell’associazione (indicando nome, cognome e l’eventuale appartenenza ad un’associazione o possesso di una qualsiasi disabilità), si potrà dunque segnalare la propria adesione al progetto, in modo da poter essere ricontattati per i successivi incontri preparatori. A gennaio ci sarà infatti una prima fase in cui le associazioni e i cittadini che avranno dato la loro disponibilità si incontreranno e verranno formati sia all’utilizzo della piattaforma che conterrà tutte le segnalazioni pervenute, che all’individuazione e catalogazione delle barriere architettoniche e dei diversi tipi di disabilità (motoria o sensoriale).

All’Osservatorio parteciperanno, oltre ai cittadini, alcune associazioni di categoria e professionisti nel campo dell’architettura, della progettazione, dell’informatica e della comunicazione, in modo da poter beneficiare del valore aggiunto dell’esperienza di persone che lavorano quotidianamente con la disabilità e il disagio sociale.

Per maggiori informazioni

  • Associazione JoinUs: info@joinus-sardegna.it
  • Referente del progetto: Cristina Marras (3899070959)
  • Ufficio stampa: Eleonora Cresci


Seguici su Instagram e Youtube

Potrebbero interessarti anche

Top