“Pomodori sull’orlo di una crisi di nervi. La vera cucina gay italiana”, Alessandro Fullin a Sassari

alessandro fullin

Doppio appuntamento per Alessandro Fullin a Sassari: venerdì 23 al CCS Borderline e sabato 24 al Queer Party.

alessandro fullinVenerdì 23 novembre alle 20.30, al CCS Borderline in via Rockfeller 16/c, il MOS, in collaborazione con la Libreria Azuni, presenterà il nuovo libro di Alessandro Fullin: Pomodori sull’orlo di una crisi di nervi. La vera cucina gay italiana (Cairo Editore), scritto con l’assistenza di Stefano Chiara. Un percorso culinario particolarmente esilarante che vedrà Fullin impegnato, tra padelle e consigli non solo culinari, a raccontare la sua ultima opera intervistato dalla giornalista Rachele Falchi.

Una presentazione che sarà sicuramente spettacolare nello stile di Fullin, attore e comico triestino noto per le sue performance a “Zelig”, dove ha esordito nel 2004 come professoressa di lingua Tuscolana e, ancora, nel 2010 con nuovi monologhi, di tema prevalentemente sessuale. Dal 2011 partecipa al programma televisivo G’Day di Geppi Cucciari. In questo periodo Fullin presenta anche il suo ultimo lavoro teatrale Un delitto senza importanza: chi ha ucciso Oscar Wilde? per la regia di Roberto Piana. Ad aiutare Fullin tra le padelle ci sarà anche Tremendah Cullen con una sua nuova ricetta inventata per l’occasione.

La serata sarà accompagnata musicalmente da dj Graffio e si potranno gustare le specialità del gruppo culi-nario “Antonella Clerici”.

L’incontro con Fullin è il secondo appuntamento di “BorderEvolution”, la rassegna che propone incontri e iniziative di carattere sociale e culturale passando attraverso l’attualità, la musica, il teatro, le arti performative e i new media. Dopo il grande successo della presentazione, in anteprima per la Sardegna, del fumetto di Paola Barbato, Davvero, e l’incontro con Fullin di venerdì, BorderEvolution ritornerà il 7 dicembre con lo spettacolo della compagnia teatrale Ferai TeatroSnuff.

Alessandro Fullin sarà anche ospite, sabato 24 novembre, del Queer Party, la festa multisessuale del Movimento Omosessuale Sardo che si tiene ogni due settimane nella discoteca dello Sporting di via Milano 26. In onore dell’ospite e del suo libro di “cucina”, il titolo della serata sarà “Kitch-en Queer”, con un gioco di parole tra Kitchen, cucina, e Kitch. Altro ospite della serata, per la prima volta in Sardegna, la dj brasiliana, da lungo residente a Berlino, Grace Kelly, con le sue sonorità electro/house e sudamericane. Ospite del Queer Sciò anche il performer brasiliano, anche lui residente a Berlino, Solange to Aberta. Madrina della serata La Trave Nell’Okkio, in compagnia della new entry Mi-Stress Cugurrah. Alla consolle Andrew Lo dj.



Articoli correlati

Potrebbero interessarti anche

Top