Grazie mamma Rai! (e stavolta davvero)

Il 28 giugno sintonizzatevi su Rai Movie, e potrete dire che il vostro televisore non è mai stato così gay!

In prima, seconda e terza serata, tre film di Gus Van Sant.
rai movieSi inizia alle 21.00 con Milk, la biografia di Harvey Milk, il primo omosessuale dichiarato eletto ad una carica politica negli Stati Uniti, assassinato nel ’78 assieme al sindaco di San Francisco, George Moscone. Sean Penn, per la sua interpretazione in questo film, vinse l’Oscar come miglior attore protagonista.
Curiosità: Gus Van Sant decise di fare coming out dopo aver letto la biografia di Harvey Milk, morto da poco (e questo per chi si chiede: “Che cavolo vi interessa se il famoso tal dei tali è gay e non si dichiara?”).
Segue, alle 23.05, Elephant, in versione non censurata – mi assicura Alberto Farina. Il film racconta “un giorno qualunque di scuola superiore. Peccato che non lo è”. Ovvero: liberamente ispirato alla vicenda della Columbine, Elephant ci mostra la stessa giornata vissuta da diversi personaggi, presenti a scuola al momento della strage.
Curiosità: il film vinse a Cannes sia la Palma d’oro, sia il premio per la miglior regia. Per assegnare entrambi questi riconoscimenti, la giuria dovette chiedere una deroga al regolamento, che vieta di tributarli tutti e due allo stesso film.
Alle 00.45, invece, andrà in onda Mala Noche, primo lungometraggio di Van Sant, basato sul racconto autobiografico omonimo di Walt Curtis.
Curiosità: no, non ne ho, su wikipedia non ne ho trovate e non ho ancora visto il film! Ma stavolta non me lo lascio sfuggire.

rai movieInoltre, se tre film vi sembrassero ancora un numero insufficiente, sempre il 28, alle 13.45, è previsto A Single Man di Tom Ford. In cui Colin Firth interpreta un professore omosessuale che ha perso il suo compagno, dopo una lunghissima convivenza, e non riesce ad accettarlo.
Mentre, alle 19.20, ci sarà Feast Of Love di Robert Benton, non un film interamente gay, ma la moglie del protagonista, interpretata da Selma Blair, si lascia sedurre da una Stana Katic in versione sciupafemmine (con tanto di jeeppona “alla Shane”).
Infine, per i licantropi e gli altri animali notturni, alle 2.15 e alle 3.50 saranno trasmessi, rispettivamente, My Beautiful Laundrette di Stephen Frears e Breakfast on Pluto di Neil Jordan.

Insomma, le carte per chiudere al meglio questo Pride Month ci sono tutte. E a me non resta che augurarvi buona visione!



Potrebbero interessarti anche

Top