“Articolo 3: senza distinzione di sesso”, la puntata di Monitor (Videolina) su omofobia e gay pride

Il 31 maggio, su Videolina, è andata in onda la puntata del programma – curato e condotto da Emanuele Dessì – Monitor, dal titolo “Articolo 3: senza distinzione di sesso”; dedicata  al confronto sull’omosessualità, in vista della manifestazione contro l’omofobia che si terrà a Sassari il 23 giugno e del primo gay pride della Sardegna che avrà luogo a Cagliari il 30 giugno.

Ospiti in studio i rappresentanti del mondo LGBT sardo e alcuni esponenti politici: Massimo Mele del Movimento Omosessuale Sardo, Carlo Cotza dell’Associazione ARCFilippo Petrucci della commissione Affari generali del Comune di Cagliari (che sta lavorando al Registro delle Unioni Civili), il capogruppo del Pdl a Cagliari Giuseppe Farris, il segretario provinciale de La Destra Daniele Caruso e l’assessore di Jerzu Gianluigi Piras. Con loro anche il farmacologo Gianluigi Gessa, l’ex dirigente nazionale dell’Arcigay Laura Grasso e la pastora della chiesa evangelica luterana Kirsten Thiele.

È possibile rivedere il dibattito – non particolarmente brillante e caratterizzato da argomentazioni povere di contenuti, una su tutte: “Il matrimonio è tra uomo e donna, alla fine si sposeranno i cani” – ai seguenti link:

Prima parte
Seconda parte
Terza parte
Quarta parte
Quinta parte
Sesta parte
Settima parte



Potrebbero interessarti anche

Top