Aspettando il registro delle unioni civili, Sassari dice basta all’omofobia con Diritti al Cuore

Sassari condanna la violenza omofoba

La manifestazione anti-omofobia guidata da MOS e ARC.

omofobiaGrande successo il 4 giugno 2011 per la manifestazione organizzata dal Movimento Omosessuale Sardo, in collaborazione con altre associazioni, contro l’omofobia, il razzismo e ogni forma di discriminazione che – sfidando il maltempo – ha attraversato le strade del centro di Sassari, bissando l’esito positivo del corteo cagliaritano del 21 maggio. Partita da piazza Marconi – con un paio d’ore di ritardo a causa della pioggia battente – è arrivata in piazza Tola a ritmo di musica, canti e slogan. Centinaia di sardi – bambini, adulti, donne e uomini di ogni età e orientamento sessuale – hanno sfilato, sventolando bandiere e palloncini colorati, per dire basta all’intolleranza e gridare compatti che “l’omofobia è contro natura”.

Guarda le foto



Potrebbero interessarti anche

Top